La FA alza la voce: vaccino obbligatorio entro il 1° ottobre in Premier League

·1 minuto per la lettura

Il tema dei vaccini ai calciatori è tornato alla ribalta in questi giorni in Italia dopo le positività riscontrate allo Spezia. Il medico ha denunciato la presenza di un cluster partito dai giocatori no-vax e dunque il tema è di forte attualità per ciò che riguarda il nostro campionato.

In Italia non esiste l'obbligo di vaccinazione per i calciatori. Dall'Inghilterra intanto arrivano delle notizie importanti su questo tema. La FA ha optato per la mano dura in Premier League: tutti i calciatori dovranno vaccinarsi!

Manchester City | Michael Regan/Getty Images
Manchester City | Michael Regan/Getty Images

La Federazione inglese infatti ha stabilito che entro il 1° di ottobre 2021, giocatori e staff dovranno aver ricevuto la doppia dose di vaccino in maniera obbligatoria, anche se per il momento solo due club hanno adempiuto totalmente all'iter previsto. La FA recepisce così quanto previsto dal più ampio piano del governo britannico che prevede l'obbligatorietà del vaccino anche per lo staff e per i tifosi che vorranno recarsi allo stadio. E' prevista una proroga di 2 settimane per chi al 1° ottobre avrà fatto una sola dose di vaccino. Chi non ha il vaccino (qualcuno potrebbe chiedere l'esenzione) non potrà scendere in campo.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Premier League.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli