La figlia di Spielberg: "Mi sento liberata" facendo la pornostar

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Mickaela Spielberg (Facebook)
Mickaela Spielberg (Facebook)

Un cognome di quelli "pesanti" nel mondo del cinema, ma Mickaela Spielberg, figlia adottiva del leggendario regista Steven e della moglie Kate Capshaw, ha deciso di seguire solo in parte le orme dei genitori.

In un'intervista al "Daily Beast", la 24enne ha infatti affermato di avere intrapreso da qualche mese una carriera da pornostar. Un lavoro che le piace "moltissimo" e che le sta dando "un nuovo senso della vita" dopo i problemi legati alla dipendenza dall'alcol e alla depressione.

VIDEO - Il mio segreto: la professionista del sesso più pagata d'America

Essere una lavoratrice del sesso, "mi ha liberato" e "aperto un cancello sulla capacità di ballare", ha detto Mickaela, aggiungendo: "Se non avessi fatto il lavoro che dovevo su me stessa e sulle mie relazioni sarei morta entro l'anno"

Ora la ragazza, una dei sette figli di Spielberg e della Capshaw, gira video per ManyVids, una piattaforma a luci rosse, in cui è ripresa da sola nella sua casa di Nashville, in Tennessee. "Personalmente non mi piacciono i contenuti 'hardcore', preferisco impegnarmi in atti soft e di passione", ha spiegato.

Ufficialmente Spielberg e la moglie non hanno fatto commenti sul nuovo corso intrapreso dalla figlia, ma Mikaela è convinta che, una volta visto "quanto sono tornata a galla dopo aver toccato il fondo un anno e mezzo fa, saranno contenti di avere cresciuto una giovane donna sicura di sé".