La Fiorentina aspetta le mosse dell'Inter: è Pioli la prima scelta di Corvino

Il Direttore generale dell'area tecnica viola, Pantaleo Corvino, è al lavoro per costruire la Fiorentina del futuro. La prima pedina che andrà gioco forza definita sarà quella del nuovo allenatore, che succederà a Paulo Sousa.

In tal senso, come riporta 'La Gazzetta dello Sport', la rosa dei papabili si è ridotta progressivamente da 6 nomi ad appena 2 negli ultimi giorni. Il problema è che entrambi sono attualmente legati contrattualmente ad altre squadre, e dunque bisognerà attendere l'estate.

La prima scelta di Corvino è Stefano Pioli: ex difensore viola, e dunque profondo conoscitore dell'ambiente, e gradito anche dalla proprietà e dai tifosi. Il futuro dell'allenatore dell'Inter dipende però da quelle che saranno le scelte della proprietà nerazzurra: al momento, nonostante i recenti risultati negativi, è arrivata per lui una fiducia condizionata.

Salvo il caso in cui la situazione precipiti e sfugga l'obiettivo minimo della qualificazione all'Europa League, la sua conferma sulla panchina nerazzurra non dovrebbe essere in discussione, con buona pace del club gigliato.

Eusebio Di Francesco Sassuolo Athletic Bilbao UEFA Europa League 15092016

Quest'ultimo osserva gli sviluppi della situazione e si tiene il 'piano B', rappresentato da Eusebio Di Francesco del Sassuolo. Quella del tecnico piacentino è sicuramente una pista più semplice rispetto a Pioli. Il Sassuolo ha infatti già lanciato alcuni segnali di apertura per un addio dell'allenatore. Il club emiliano starebbe cercando un nuovo allenatore, a ulteriore prova che l'ex centrocampista della Roma pensa di cambiare aria. 

Il profilo di Di Francesco piace a Corvino e alla Fiorentina per 3 motivi: perché fa praticare un bel calcio con una chiara matrice offensiva, perché è un nome gradito alla famiglia Della Valle e infine perché non ha mai nascosto di essere tentato dal progetto Fiorentina, che considererebbe un salto importante nella sua carriera da allenatore.

Se Pioli è la prima scelta, quindi, Di Francesco è il favorito. Chi la spunterà nella corsa a 2 per la panchina viola, secondo 'La Gazzetta dello Sport', sottoscriverà un lungo contratto, come minimo un triennale con opzione per la quarta stagione.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità