La Fiorentina cade a Palermo, Sousa duro: "La peggior partita con me"

Paulo Sousa, accostato anche al Milan per il dopo Montella, è ufficialmente il nuovo allenatore del Tianjin Quanjian dove sostituisce Fabio Cannavaro.

La Fiorentina crolla in maniera clamorosa sul campo del Palermo e, ancora una volta, si lascia sfuggire l’opportunità di mettere in cascina punti importanti per la corsa ad una qualificazione europea. Al Barbera, i viola vengono piegati dalle reti di Diamanti ed Aleesami e, soprattutto, ribadiscono di avere non pochi problemi in fatto di personalità.

Paulo Sousa, intervistato ai microfoni di Mediaset Premium, ha ammesso: “Quella di oggi è stata forse la peggior partita della Fiorentina nei due anni della mia gestione. Non siamo stati veloci, non ho visto movimento senza palla e il Palermo arrivava sempre prima di noi”.

Il tecnico lusitano non ha lesinato critiche alla sua squadra: “Così non può andare bene. Il Palermo ha mostrato oggi voglia di vincere invece troppi dei nostri giocatori hanno disputato una gara al di sotto delle loro possibilità”.

La decisione di Sousa di non puntare dal 1’ su Bernardeschi e Chiesa ha fatto discutere non poco, così come i cambi effettuati dal tecnico gigliato: “Bernardeschi ieri ha avvertito un piccolo dolorino, oggi stava meglio ma abbiamo scelto Ilicic perché veniva da due ottime partite e perché si era allenato bene. Chiesa fuori? Scelta tecnica, non sta facendo bene e deve ritrovarsi”.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità