La fucina Anderlecht, l'idolo de Bruyne e il paragone con Scifo: il diamante Verschaeren ha stregato il Milan

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Anversa è la patria dei diamanti. La città più importante delle Fiandre, a 45 chilometri di distanza dalla capitale Bruxelles, è nota in tutto il mondo per questa peculiarità, oltre che per essere stata uno dei centri più importanti nell'epoca rinascimentale, tra pittura, banche e università. Ma negli ultimi anni si è imposta anche all'attenzione degli amanti del pallone, sia per il Royal Antwerp, club che ultimamente sta dando fastidio alle grandi di Belgio e che vede la militanza dell'ex Roma e Inter Radja Nainggolan, sia per aver dato i natali ad uno dei talenti più fulgidi del calcio belga: Yari Verscaheren, classe 2001 forgiato dall'antica e rinomata fucina dell'Anderlecht, un diamante che a 9 anni ha lasciato casa per cercare la propria strada nella squadra più importante del paese.

LA FUCINA ANDERLECHT E IL 10 DEI 2001, TRA DE BRUYNE E SCIFO -:Il settore giovanile dei bianco malva, uno dei più importanti d'Europa, ha lanciato calciatori come Adnan Januzaj, Dennis Praet, Youri Tielemans, Dries Mertens e Romelu Lukaku, tutti usciti dall'Academy: piedi fatati, talento e intelligenza calcistica di prima classe. Verschaeren nasce come classico numero 10 in grado di giocare anche sull'esterno e, nonostante un fisico non da colosso data l'altezza di 172 cm, si afferma subito nella Jupiler League, diventando a 18 anni il primo 2001 ad andare in gol nella massima serie belga: cresciuto con il mito di Andres Iniesta, si ispira a Kevin De Bruyne, con il quale ha già potuto condividere la nazionale maggiore oltre a essere un punto fermo dell'Under 21, anche se in patria viene paragonato al mitico Vincenzino Scifo.

IL PSG, LA SCUOLA KOMPANY, IL MILAN STREGATO E IL PRECEDENTE SAELEMAEKERS - In passato il PSG lo aveva messo nel mirino, ma Verschaeren aveva scelto di rimanere a Bruxelles per terminare la scuola di scienze ed economia, e maturare anche in campo, tanto che spesso con Vincent Kompany, allenatore dell'Anderlecht, ha anche arretrato il proprio raggio d'azione. Inutile dire che i dirigenti del Milan Paolo Maldini e Frederic Massara ne sono rimasti stregati: al momento ha un contratto fino al 2024 e una valutazione che si aggira sui 10 milioni di euro, ma i rossoneri hanno già dimostrato con Alexis Saelemaekers di saper cogliere sapientemente i frutti provenienti da quei territori, allevati con grande cura.

L'INCONTRO A CASA MILAN E LA RICERCA DEL VICE-DIAZ - In questi giorni di sosta per le nazionali a Casa Milan è andato in scena un incontro conoscitivo con Michael Jansen e i suoi intermediari, che gestiscono anche gli interessi dell'altro talentino olandese Noa Lang, che però milita nei rivali del Bruges: il belga è un profilo seguito già da tempo e occupa una posizione in campo che al momento vede il solo Brahim Diaz nella rosa di Stefano Pioli. A 21 anni è il momento di lasciare la "terra dei diamanti" per cominciare a splendere nel Belpaese.​

@AleDigio89

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli