La Juve è in crisi? Il club avrebbe chiesto il rinvio di quattro stipendi ai giocatori! Si cercano plusvalenze

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

La pandemia non è ancora passata e continua ad avere effetti devastanti non solo sulle nostre giornate ma anche in termini economici, sui conti dei club di calcio che hanno perso tantissimi introiti e ora sono in difficoltà.

Anche i colossi, come ad esempio la Juventus, annaspano. Secondo le ultime indiscrezioni riportate dal Corriere dello Sport, la Juventus avrebbe chiesto nuovamente uno sforzo importante ai suoi dipendenti, ai suoi calciatori.

Esultanza Juve | ALBERTO PIZZOLI/Getty Images
Esultanza Juve | ALBERTO PIZZOLI/Getty Images

Lo scorso anno il club bianconero faceva scuola con il congelamento di quattro mensilità, stipendi poi parzialmente ridistribuibili nella stagione in corso solo dopo aver avuto un effetto positivo da circa 90 milioni di euro sull'esercizio 2019/2020. Ora il club bianconero avrebbe chiesto alla squadra un nuovo sforzo a livello economico, rimandando al prossimo esercizio 2021/2022 il pagamento almeno parziale delle ultime quattro mensilità di questa stagione: marzo, aprile, maggio e giugno. L'anno scorso risultò determinante l'opera di mediazione da parte dei senatori Buffon e Chiellini. Inoltre la Juve avrebbe bisogno di far cassa e starebbe cercando 100 milioni di plusvalenze entro il prossimo 30 giugno.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.