La Juve non molla Pjanic: offerto Ramsey al Barcellona

·2 minuto per la lettura

L'intervento chirurgico che costringerà Arthur ad osservare uno stop di 3 mesi, che rischia di comportare l'esclusione del brasiliano dalla lista per la fase a gironi di Champions League, potrebbe modificare i piani della Juventus per il proprio centrocampo. Stante la situazione di stallo nell'operazione Locatelli col Sassuolo, secondo La Gazzetta dello Sport il club bianconero è pronto a rifarsi sotto col Barcellona per Miralem Pjanic.

UN ALTRO SCAMBIO? - Il centrocampista bosniaco, trasferitosi in blaugrana soltanto un anno nell'ambito dello scambio alla pari con Arthur, non rientra da tempo nel progetto di Ronald Koeman ed è considerato un "indesiderato" pure dal presidente Joan Laporta, che ha un'urgente necessità di abbattere il monte ingaggi e che vede i 9 milioni di euro netti guadagnati da Pjanic come un peso eccessivo. Ad oggi non si sono tuttavia palesate offerte degne di nota e così la Juve, dopo i primi approcci per riavere il calciatore con la formula del prestito, avrebbe sottoposto al Barcellona una proposta differente. La Juve mette sul piatto infatti il cartellino di Aaron Ramsey, giocatore che ha più volte riservato parole al veleno circa la sua gestione dal punto di vista fisico e per il quale si è alla ricerca di una nuova sistemazione.

CONTATTI - L'ingaggio da 7,5 milioni di euro netti ha però raffreddato sino a questo momento ogni tipo di approccio, in particolare dalla Premier League. Lo stesso Barcellona, che ha necessità di limitare al massimo le spese per poter portare a termine i tesseramenti dei vari Eric Garcia, Aguero, Emerson Royal e Depay e ufficializzare il rinnovo di Messi, ha risposto con scarso entusiasmo nei confronti della proposta bianconera. Contatti in corso, perché il desiderio di Pjanic è di tornare protagonista e sarebbe ben lieto di farlo alla Juventus, dove Allegri sarebbe prontissimo a riabbracciarlo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli