La Juve riflette sul futuro di Morata: tra prestito e riscatto, la scelta su Alvaro

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

Alvaro Morata è stato uno dei migliori giocatori della Juventus in questa stagione. Il suo avvio ha sorpreso molti. Poi un brusco stop dovuto a un virus che lo ha limitato pesantemente e nelle ultime settimane è tornato al gol e ha ritrovato il sorriso.

Alvaro Morata e Andrea Pirlo | Jonathan Moscrop/Getty Images
Alvaro Morata e Andrea Pirlo | Jonathan Moscrop/Getty Images

Quale sarà l'attacco della Juventus nella prossima stagione? Il calciatore di proprietà dell'Atletico Madrid, arrivato in prestito oneroso con diritto di riscatto, prestito rinnovabile per il secondo anno versando 10 milioni (gli stessi versati quest'anno per averlo), potrebbe restare in bianconero.

Il giocatore spagnolo è stato un punto fermo della Juventus. Con lui in forma la formazione di Pirlo ha dimostrato di avere maggiore pericolosità. La Juventus uò riscattarlo in estate a 45 milioni o rinnovare il prestito per 10 e poi riscattarlo nel 2022 a 35. Il dubbio riguarda infatti solo le tempistiche: i bianconeri decideranno di riscattare a titolo definitivo il giocatore o proseguiranno con il pagamento 'rateizzato', tenendo il giocatore in prestito e poi prendendo una decisione definitiva solo nel 2022? La scelta definitiva non è stata presa ma appare certo che anche il prossimo anno Morata vestirà bianconero.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.