La Juve si illude per 45'. Poi Messi show, Allegri:"Serata amara"

Adx
Askanews

Roma, 13 set. (askanews) - Dura 45' l'illusione della Juventus di uscire da Barcellona con un risultato positivo. Poi si scatena Leo Messi ed è notta fonda. Il Barca si vendica dell'eliminazione subita lo scorso anno (0-0 al Nou Camp e 3-0 allo Stadium) e la vecchia signora affonda. Messi fa la differenza, segnando lui una doppietta e mettendo il piede anche nel 2-0 di Rakitic. Nella prima frazione di gioco la Juve è accorta in difesa ed il Barcellona costruisce poco in attacco. Ma al 46' tutto cambia: Basta un attimo di distrazione e il numero 10 blaugrana, che fino a quel momento aveva giocato da normal one, segna il primo gol a Buffon: sinistro rasoterra in diagonale dopo uno-due con Suarez, controllo e tiro rapidissimi. Da quel momento in poi comincia il Messi show. Nella ripresa si accende: colpisce il palo, crea il gol del 2-0 segnato da Rakitic che mette comodamente in rete un suo tiro respinto da Sturaro. Il 3-0 è un sinistro imprendibile per Buffon dopo una palla persa di Bernardeschi. "Questa è un'altra Champions - ammette Allegri - Serata amara? I ragazzi hanno fatto un bel primo tempo, poi è normale che bisogna sfruttare le occasioni che ti capitano. Ne abbiamo avute parecchie e non siamo stati bravi a concretizzarle, mentre hanno quel giocatore lì, Messi, che alla prima occasione ti cambia le partite. E noi non abbiamo avuto la forza nel secondo tempo di tenere viva la partita. In questa partita non potevamo giocare all'arma bianca, e paradossalmente abbiamo preso tre gol su tre ripartenze. Abbiamo sbagliato molto, non abbiamo avuto la forza di stare dentro la partita fino alla fine".

Leggi altri articoli

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità