La madre dei fratelli Hernandez: "Tanti sacrifici per permettergli di giocare. L'Atletico voleva Theo, poi Lucas.."

Laurence Py, madre dei due fratelli Lucas e Theo Hernandez, ha rilasciato un'intervista al quotidiano L'Equipe parlando dei numerosi sacrifici che ha fatto per permettere ai suoi figli di giocare a calcio in giovane età. Ma non solo.

Theo Hernandez | Giampiero Sposito/Getty Images
Theo Hernandez | Giampiero Sposito/Getty Images

"Ho fatto tanti sacrifici per permettere loro di giocare dato che mi sono ritrovata presto madre single che lavorava e che comunque doveva prendersene cura. Lucas ha ragione, il suo trasferimento all'Atletico Madrid è stato quasi una coincidenza. Il club aveva invitato Theo per il provino ma siccome non avevo nessuno che potesse occuparsene è venuto con noi al campo. Si è messo a giocare lì accanto e un educatore l'ha notato chiedendomi se fosse mio figlio. Alla fine li hanno presi entrambi", queste le parole di Laurence Py.

Lucas Hernandez | Alexander Hassenstein/Getty Images
Lucas Hernandez | Alexander Hassenstein/Getty Images

La madre dei fratelli Hernandez ha poi concluso: "Alla fine poi Lucas ha prevalso rapidamente, era un combattente, leader e capitano di tutte le squadre. Theo era più timido, più sensibile. Hanno avuto difficoltà per via del loro padre. Una mattina è arrivata a casa la polizia con un agente giudiziario dicendoci che aveva troppi debiti che non riusciva a pagare. Hanno sequestrato tutto dandoci un giorno per caricare la macchina. Ho messo tutto il possibile, soprattutto la roba dei bambini, cercando un piccolo albergo. Abbiamo vissuto per settimane in una stanza, non avevamo quasi più nulla".

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.