La mamma del "latte al plutonio" risponde a De Luca

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Il video con le ironie del governatore De Luca verso una bambina che piange perché vuole andare a scuola ha fatto il giro del web. Ora a parlare è la mamma, Alessandra Montesano.

In un'intervista al Mattino, la donna accusata dal presidente della Campania di crescere la figlia "con latte al plutonio" risponde così: "Io spero che De Luca riveda le sue decisioni sulla chiusura, i bambini sono privati del loro mondo. Non vogliamo liberarci dei nostri figli e mandarli a scuola, ma non vogliamo privarli di un loro diritto".

GUARDA ANCHE: Attori in piazza a Napoli

Nella diretta su Facebook, De Luca aveva raccontato: "Ho visto una mammina con una bella mascherina di tendenza, occhi fuggitivi, dire ad un intervistatore tv 'la mia bimba è venuta da me piangendo e mi ha detto mamma voglio andare a scuola per imparare scrivere'. Credo che sia l'unica d'Italia che piange per andare a scuola e che dà pure la motivazione, mi mancano gli endecasillabi, è un ogm cresciuta dalla mamma con latte al plutonio”.

Ora la mamma chiarisce: "Il presidente è stato informato male. Io ho parlato di un bambino, mio figlio Alessandro che frequenta la prima elementare. Non avevo, tra l’altro, nemmeno una mascherina fashion ma quella chirurgica. Forse ha detto così perché mi ha vista curata e non con la tuta e la pinza nei capelli, come nell’immaginario un po’ sessista si intendono le mammine".

GUARDA ANCHE: L’attacco di De Luca al governo