La Marca: "Napoli-Milan sarà un grande match. Kulusevski è un potenziale top player"

Francesco Manno
·2 minuto per la lettura

Il giornalista Domenico La Marca ha rilasciato alcune dichiarazioni a 90min Italia proiettandosi, tra le altre cose, alla sfida di questa sera tra il Napoli e il Milan. Ecco le sue parole:

Zlatan Ibrahimovic | Jonathan Moscrop/Getty Images
Zlatan Ibrahimovic | Jonathan Moscrop/Getty Images

NAPOLI-MILAN - "Mi aspetto una bella partita tra due formazioni che prima delle sosta stavano vivendo un ottimo momento di forma, peccato per alcune defezioni dipese dagli impegni delle varie nazionali. In tal senso il riposo precauzionale di Osimhen potrebbe indurre Gattuso a riproporre un centrocampo a tre, che potrebbe dare maggiore solidità alla compagine partenopea, difatti mi aspetto Elmas insieme alla coppia Bakayoko-Ruiz. Tra i rossoneri bisogna comprendere quanto peserà l’assenza di Leão, che nell’ultimo periodo insieme all’onnipresente Ibrahimovic aveva dato una marcia in più al Milan. Inoltre sono curioso di osservare la prestazione di Insigne dopo l’incoronazione ottenuta in nazionale se sarà in grado ulteriormente di stupire in quello che ha tutti i presupposti per essere un big match avvincente".

KULUSEVSKI - "Ha tutto per diventare un top player: fisico, tecnica e soprattutto un gran carattere. Con una Juventus in ricostruzione e con poche certezze, questo ragazzo ha confermato di avere una solidità mentale fuori dal comune, avendo un impatto già decisivo nelle fortune dei bianconeri. Apprezzo tanto questo ragazzo per la sua versatilità e per la sua capacità di adattamento, è davvero il prototipo del giocatore moderno".

Erling Haaland | LEON KUEGELER/Getty Images
Erling Haaland | LEON KUEGELER/Getty Images

GOLDEN BOY - "Haaland merita questo premio, un classe 2000 che ha realizzato nella sola Champions League 14 reti in 11 presenze, numeri davvero impressionanti che confermano le enormi qualità di questo ragazzo. Impressiona la sua continuità di rendimento, e nemmeno il passaggio dalla RB Salisburgo al più ambizioso Borussia Dortmund ha arrestato o comunque rallentato la sua incredibile ascesa. Prima di lui avevano ottenuto tale premio individuale, che anno dopo anno ottiene sempre maggiori consensi, gente del calibro di Mbappe, De Ligt e João Felix, e il riconoscimento al norvegese va in questa direzione: premiare il talento assoluto".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.