La moviola di Cagliari-Juventus

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

La Juventus vince 3-1 a Cagliari e prova a dimenticare la delusione per l'eliminazione dalla Champions League, ma sono diversi gli episodi da moviola della Sardegna Arena. Li analizza oggi La Gazzetta dello Sport.

Cragno medicato dopo il fallo di Ronaldo | Enrico Locci/Getty Images
Cragno medicato dopo il fallo di Ronaldo | Enrico Locci/Getty Images

La rosea parte dall'episodio più discusso: siamo al 13’ e il portiere dei rossoblu, Alessio Cragno, va giù dopo un duro scontro di gioco con Cristiano Ronaldo. Nei replay è chiaro ed evidente come il portoghese arrivi con gamba tesa e alta e il piede a martello che va a colpire prima il braccio e poi il volto del numero 28 dei sardi. "Per Calvarese è solo giallo. Ma è un errore che Calvarese condivide col Var Chiffi: nulla di volontario, ma la pericolosità e la vigoria sproporzionata sembrano evidenti e sufficienti per un rosso" sentenzia il quotidiano.

CR7 invece resta in campo e segna altre due reti, di cui una dal dischetto: nessun dubbio sul rigore preso al 24’ quando, dopo un tiro, il portoghese è travolto sui piedi dallo stesso Cragno in ritardo. Al 49’ non c’è il fallo di mano chiesto per Cuadrado, così come sembra regolare l'intervento di Rabiot, che ritrae il piede su Joao Pedro al 64’ nell'area di rigore del Cagliari.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.