La moviola di Roma-Napoli

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

Alla fine è il Napoli di Gennaro Gattuso ha vincere il duello dell'Olimpico contro la Roma portando a casa tre punti pesanti per la corsa ad un posto nella prossima Champions League, ora distante appena due punti (gli azzurri sono quinti a quota 53, mentre sopra ci sono Atalanta e Juventus a 55). La Gazzetta dello Sport oggi in edicola propone anche la moviola del posticipo domenicale dell'ultima giornata di campionato.

L'arbitro Di Bello durante Roma-Napoli | Giuseppe Bellini/Getty Images
L'arbitro Di Bello durante Roma-Napoli | Giuseppe Bellini/Getty Images

La partita è calda e tesa e sul finire rischia di scappare di mano all'arbitro Di Bello, che inizialmente la conduce con personalità: al 5’ fa bene a non dare mani a Karsdorp perché il gomito è vicino al corpo es estrae tanti gialli che ci possono stare, anche se manca un cartellino quando Mancini, già ammonito, colpisce a gioco fermo al 68’ a Osimhen che si infuria. "Di Bello lo ritiene involontario ma i replay sembrano dire altro con la gamba a caricare il colpo, sarebbe almeno da giallo. E a svelare che prima, nonostante i chiarimenti, non erano tutte rose e fiori le ulteriori scintille tra gli stessi due giocatori al 91’ che costano il giallo al nigeriano" analizza la rosea.

Non c’è il rigore chiesto da Villar al 75’: è il centrocampista spagnolo che va a sbattere su Koulibaly.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Napoli e della Serie A.