La nuova Inter di Inzaghi prende forma: le cinque regole d’oro

·1 minuto per la lettura

La Gazzetta dello Sport si concentra sulla nuova Inter di Simone Inzaghi, approfondendo lo stile del tecnico piacentino ed individuando le cinque regole d'oro dell'ex Lazio: il dialogo, la continuità, la duttilità, l'aggressione e la libertà.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

In primis, per Inzaghi il dialogo è lo strumento migliore per cementare il gruppo, con ogni scelta che va sempre condivisa e spiegata. Inoltre la nuova era interista nasce in continuità con il 3-5-2, sistema di gioco che presenta però delle con caratteristiche diverse dallo stesso modulo adottato da Conte. "Nel pensiero monolitico di Antonio ogni pedina deve eseguire sempre uno spartito mandato a memoria, con Simone c’è forse una maggiore possibilità di interpretare la singola situazione".

Per quanto riguarda la duttilità, secondo la rosea non ci sarà più un titolarissimo sulle fasce, dove i nuovi arrivati si alterneranno con gli elementi già presenti in rosa come Dimarco e Darmian. Inoltre, Inzaghi ama portare su il baricentro, motivo per cui per il giornale milanese potrebbe nascere una squadra di maggiore possesso e di aggressività. L'allenatore nerazzurro concederà inoltre un po’ più di libertà per immaginare la giocata e far seguire l’istinto ai giocatori di qualità.

Segui 90min su Facebook.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli