La nuova vita di Longo: "Al Girona sono rinato"

Samuele Longo sta facendo benissimo con la maglia del Girona, club di seconda serie spagnola: "Ora mi diverto come un tempo, l'Italia non mi manca".

La sua carriera sembrava aver preso la strada dell'involuzione dopo la vittoria della NextGen Series nel 2012 con la maglia dell'Inter Primavera: ora però tutto è cambiato per Samuele Longo, attaccante classe 1992 che il club nerazzurro ha prestato al Girona, club militante nella seconda divisione spagnola.

Con la sua nuova maglia, Longo ha già messo a segno 12 reti in 30 presenze stagionali, numeri che stanno permettendo al Girona di sognare la prima storica promozione in Liga, serie in cui non ha mai militato durante la sua storia.

Intervistato da 'Sky Sport', l'attaccante italiano ha esternato tutta la sua gioia per questa positiva esperienza: "Felice? Felicissimo. Sono tornato a divertirmi dopo tanto tempo. Certe emozioni non le respiravo da un po’. Tolta l’esperienza all’Espanyol, questa è la prima volta in cui credono davvero in me. Sai, fare spezzoni di partita non è semplice e negli ultimi anni non ho mai avuto modo di mettermi in mostra come avrei voluto. Trovare la porta con questa regolarità è una grande soddisfazione".

Il sogno Liga è più vivo che mai: "Le prime due classificate salgono dirette, ora siamo secondi a più otto sulla terza. E’ da un paio di anni che questo club ci arriva davvero molto vicino, senza però avere successo. Speriamo sia l’anno buono".

Il goal al Cadice quello più bello: "Ero girato spalle alla porta e…. Boom. Golazo in rovesciata da stropicciarsi gli occhi. Mi è venuto così, senza pensarci troppo. Devo ammettere che è stata una rete che ha fatto parecchio clamore in Catalogna".

Nessuna nostalgia dell'Italia: "Al momento no. Sto bene qui. Tempo fa mi cercò anche il Real Madrid, voleva farmi giocare con il Castilla".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità