La panchina balla anche in Cina: Ferrara rischia l'esonero

Esonerato dal Wuhan Zall, Ciro Ferrara ha lasciato la Cina salutandola con un'immagine commovente: "Difficile dimenticare quell'abbraccio".

In attesa di raggiungere i livelli del calcio europeo anche in campo, almeno per quanto riguarda l'impazienza di certi presidenti la Cina sembra già al passo.

E a farne le spese secondo quanto scrive 'La Gazzetta dello Sport' potrebbe essere Ciro Ferrara che dopo sole due giornate della China League, la nostra Serie B, rischia l'esonero da parte del Wuhan Zall.

Ferrara infatti, dopo il pareggio all'esordio, giovedì scorso è stato sconfitto dal Meizhou Meixian per 2-1 anche a causa del primo goal cinese di Valeri Bojinov, altra vecchia conoscenza del nostro calcio.

A fare precipitare il rapporto tra il tecnico italiano e il Wuhan Zall però più che i risultati sarebbero state alcune divergenze di mercato che ora potrebbero costargli il posto con Gao Hongbo, ex CT della Cina, già pronto a subentrargli.

Cina dove nelle prossime settimane potrebbe invece sbarcare Walter Zenga che, dopo le sfortunate avventure con Sampdoria e Wolverhampton, ha ricevuto un paio di offerte che sta attualmente valutando con il suo entourage.

Per Ferrara peraltro quello dallo Wuhan Zall sarebbe il terzo esonero in carriera dopo i prematuri addii con Juventus e Sampdoria.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità