La parole della D'Amico non piacciono: il Milan non parla con Sky

Parte il campionato e inevitabilmente porta con se non solo le emozioni ed i goal che sono stati attesi nel corso della lunga pausa estiva, ma anche quelle polemiche che poi, per forza di cose, accompagneranno le gesta di squadre e giocatori durante tutto il torneo.

Una delle prime della nuova Serie A 2017/18 ha per protagonista il Milan. Il club rossonero infatti, ha deciso di non inviare propri tesserati ai microfoni di Sky, perché indispettito da alcune parole pronunciate da Ilaria D’Amico nel corso della sua trasmissione, poco prima del fischio d’inizio della gara che ha visto i meneghini opposti al Crotone.

Mirabelli Montella Fassone Milan

La nota giornalista, parlando della sontuosa campagna acquisti portata avanti dalla società rossonera nel corso della finestra estiva di calciomercato, ha così commentato i movimenti del Milan: “Se ci saranno tutte le coperture finanziarie, questa società ha fatto delle cose pazzesche. Dobbiamo ancora metterci un ‘se’ perché ci sono stati così tanti investimenti che adesso aspettiamo di vedere tutto nero su bianco”.

Il Milan, dopo queste affermazioni che hanno messo in dubbio la solidità finanziaria del club, ha scelto la strada del silenzio ed infatti, l’emittente satellitare non potendo intervistare Montella ha trasmesso alcune parole rilasciate dal tecnico in conferenza stampa.

La stessa D'Amico si è poi detta dispiaciuta per il caso che si è venuto a creare: "Vincenzo Montella non lo avremo qua con noi a Sky Calcio Show e questo ci dispiace molto, anzi mi dispiace molto. Parlo a titolo personale perché per qualcosa che mi riguarda personalmente non avremo alcun tesserato. Ci è stato comunicato questo dal nostro ex collega Fabio Guadagnini perché hanno riferito che le mie parole li hanno fatti risentire. Nel prepartita io ho detto che se ci saranno le coperture finanziarie questa società ha fatto un lavoro straordinario. Quel ‘se’, dovuto al fatto che ci sono stati investimenti enormi, ha comportato la decisione della società di non far venire nessun tesserato a parlare con Sky Sport. Questa decisione si commenta da sola per quanto ci riguarda, inutile dirvi che si continuerà ad esprimere liberamente delle idee che avrei espresso nei confronti di chiunque. Mai abbiamo sentito una ritorsione di questo tipo per una frase del genere".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità