La Premier League boccia la proposta delle Big Six di ridurre il numero di squadre partecipanti da 20 a 18

Niccolò Mariotto
·1 minuto per la lettura

Nessuna riforma del campionato, il calcio inglese boccia la proposta delle Big Six. La Premier League non considererà la richiesta di ridurre il numero delle squadre nel campionato da 20 a 18 proposta dai top club. A riportare la notizia è il Daily Mail.

Manchester City-Arsenal | Chloe Knott - Danehouse/Getty Images
Manchester City-Arsenal | Chloe Knott - Danehouse/Getty Images

La proposta, avanzata dal Liverpool e dal Manchester United e supportata anche da City, Arsenal, Chelsea e Tottenham, rientra in un ampio piano di riforma del campionato che le big inglesi hanno elaborato soprattutto per la nuova struttura che potrebbero assumere le competizioni europee a partire dal 2024 rischiando di creare calendari fin troppo congestionati.

Oltre alla riduzione del numero di squadre partecipanti alla Premier League dalle attuali 20 a 18, il piano elaborato dalle Big Six prevedeva anche che FA Cup e League Cup fossero abolite nonché un potere sempre maggiore alle stesse società. Il loro ambizioso piano tuttavia rimarrà tale in quanto il calcio inglese boccerà in tronco la loro proposta.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.