La Premier League ha deciso: stop alle strette di mano prima delle partite

Goal.com

La Premier League dice stop alle strette di mano prima delle partite a causa del Coronavirus. Una "proposta" che era già stata lanciata da Steve Bruce, allenatore del Newcastle, che è ora diventata ufficiale.

Con un comunicato, la lega ha spiegato che i giocatori manterranno comunque lo stesso protocollo al momento dell'ingresso in campo: i giocatori passeranno l'uno davanti all'altro, ma senza contatto fisico.

“I giocatori e gli arbitri della Premier League da questo weekend in avanti, fino a nuovo avviso su consiglio medico, non si stringeranno la mano. […] Club e arbitri manterranno comunque lo stesso protocollo di ‘walk-out’ prima di ogni partita. […] I giocatori passeranno l’uno di fronte all’altro ma senza stringersi la mano”.

Un episodio simile si è già verificato anche in Serie B, con i giocatori di Spezia e Pescara che si sono "salutati" soltanto con uno sguardo. Lucien Favre, invece, allenatore del Borussia Dortmund, aveva proposto il saluto con il pugno. In Premier, per ora, hanno altre idee.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...