La 'prima' Juve di Allegri: tridente Chiesa-Dybala-Ronaldo e Ramsey in regia

·1 minuto per la lettura

Non ci sono sgradite sorprese nell'elenco dei convocati, Max Allegri parte per Udine con il gruppo sostanzialmente al completo. O per meglio dire, con il gruppo al completo a parte quei giocatori su cui già sapeva di non poter contare: Adrien Rabiot rientrerà dopo la sosta, per Arthur è questione di mesi, Weston McKennie è squalificato. Per il resto ci sono tutti, anche i nuovi acquisti, Manuel Locatelli con ogni probabilità disputerà uno spezzone, per Kaio Jorge si comincerà a respirare l'aria della serie A. E la formazione titolare? Quella schierata contro l'Atalanta, la vera prova generale prima dell'inizio del campionato. Con una sola eccezione: Danilo al posto di Juan Cuadrado, non al meglio.

IL TRIDENTE – Occhi puntati quindi sul tridente. Atipico, asimettrico, ma autentico. Con Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala liberi di imperversare, con Federico Chiesa padrone della fascia destra mentre sull'altro lato del campo toccherà ancora a Federico Bernardeschi occupare il ruolo di mezzala con licenza di allargarsi soprattutto in fase di non possesso. Uno dei pochi dubbi riguarda proprio questa casella, ma l'azzurro dovrebbe essere favorito su Dejan Kulusevski. Mentre Aaron Ramsey resterà in cabina di regia a giocarsi tanto, forse tutto nella prossima partita, con Rodrigo Bentancur a coprirgli le spalle.

IN DIFESA – Si procede con le certezze: Alex Sandro a sinistra, Leonardo Bonucci e Matthijs de Ligt in mezzo, con Danilo favorito per completare il reparto e uomo designato per dare equilibrio. In porta Wojciech Szczesny, inizia la stagione più delicata della carriera per lui.

La probabile formazione: Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Ramsey, Bernardeschi; Chiesa, Dybala, Ronaldo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli