La promessa di Pavoletti al Napoli: "Il primo goal? Magari contro la Juventus"

Il Cagliari ha trovato l'intesa con il Napoli per l'acquisto di Leonardo Pavoletti: operazione da 10 milioni più bonus, un record per il club sardo.

Il suo arrivo a gennaio è servito per tappare la falla causata dalla cessione di Gabbiadini ma fin qui Leonardo Pavoletti ha trovato poco spazio nel Napoli senza peraltro riuscire a bucare la rete avversaria.

Tanto che, intervistato da 'Mediaset Premium', l'ex attaccante del Genoa ora ammette: "Non vedo l'ora di fare goal e sentire pronunciare il mio nome dallo speaker del San Paolo. Magari accadrà con la Juventus".

In cinque presenza tra campionato e Coppa Italia, di cui solo tre da titolare, Pavoletti ha dimostrato però di non essere ancora entrato negli schemi del Napoli: "Nelle prime settimane è stata dura, le strategie prestabilite che c'erano in organico mi hanno creato problemi. Ora sono molto più a mio agio in questo sistema di gioco".

Pavoletti quindi spiega il perchè del suo trasferimento: "Chi lavora con Sarri è fortunato, lavorare con lui mi farà migliorare. Questo è contato tantissimo nella mia scelta"

Infine l'attaccante racconta il rapporto con la città di Napoli: "In città mi chiamano Pavolè, Napoli mi ha conquistato. Stiamo preparando al meglio la gara di domenica, vogliamo il secondo posto per tornare subito in Champions". Il giusto palcoscenico per un pubblico tanto caloroso.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità