La Repubblica - Spettro sospensione: la prossima Serie A potrebbe contare 22 squadre

Goal.com

La Serie A ha ripreso il suo naturale cammino seppur a porte chiuse: finora non ci sono stati dei casi di contagio nel massimo campionato italiano, ma cosa accadrebbe se un giocatore, un allenatore o un altro componente di una squadra risultasse positivo al Coronavirus?

Molto probabilmente il campionato sarebbe costretto ad interrompersi e proprio su questo casca a pennello il Consiglio Federale straordinario in programma per domani, a cui parteciperanno tutte le componenti del calcio per decidere le sorti di un movimento messo a dura prova da un'emergenza inaspettata fino a qualche settimana fa.

Qualora si optasse per la sospensione (fino al 3 aprile e forse oltre), bisognerebbe iniziare a pensare ad una soluzione drastica e allo stesso tempo impopolare, come riportato da 'La Repubblica': congelare la classifica e, di conseguenza, le retrocessioni in Serie B che non avverrebbero.

Con dodici partite da giocare sarebbe ingiusto prendere dei provvedimenti nei confronti dei tre club che attualmente si trovano nelle ultime posizioni e, contemporaneamente, anche nei riguardi delle prime due squadre di Serie B in lotta per la promozione.

Si delineerebbe dunque il seguente scenario: Serie A 2020/21 a 22 squadre e Scudetto 2019/20 che potrebbe non essere assegnato, un nulla di fatto clamoroso che rischia di prendere piede se la situazione dovesse precipitare.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...