La rivelazione di Eriksen: "A Football Manager prendevo la Roma per Totti"

Goal.com
Il nuovo acquisto dell'Inter ha confessato l'amore per l'ex capitano della Roma: "Poi sono diventato grande e mi sono concentrato su me stesso".
Il nuovo acquisto dell'Inter ha confessato l'amore per l'ex capitano della Roma: "Poi sono diventato grande e mi sono concentrato su me stesso".

E' stato il grande colpo dell'Inter nel calciomercato invernale 2020. Se i cugini del Milan hanno optato per Ibrahimovic, i nerazzurri hanno portato in città a prezzo di saldo Christian Eriksen. Un trasferimento voluto fortemente da entrambe le parti che ha mandato in visibilio i tifosi della Beneamata.

In campo contro Fiorentina e Udinese, Eriksen sta cominciando a conoscere la Serie A sul campo. In realtà il centrocampista danese è stato un grande amante del calcio italiano, grazie al suo vecchio idolo: Francesco Totti, ritiratosi due anni fa dopo un trentennio a Roma.

Alla Gazzetta dello Sport, Eriksen ha svelato un retroscena videoludico: grande appassionato di Football Manager, l'ex Tottemham era infatti solito optare per la Roma nel famoso gioco manageriale, proprio in virtù della presenza del numero dieci giallorosso.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Eriksen ha confessato:

"Mi piaceva Totti, quindi prendevo la Roma. Poi sono diventato grande e mi sono concentrato su me stesso...".

Ora Eriksen fa parte dell'Inter, dopo essere stato accostato a più riprese a Real Madrid e Juventus. In passato però il 28enne (li compirà la settimana prossima) poteva essere proprio giallorosso, come svelato da Fabio Capello qualche giorno fa.

Eriksen prese la strada inglese, Capello non riuscì ad essere decisivo:

"Ricordo che quando era ancora in Olanda lo segnalai a Franco Baldini, all’epoca dirigente della Roma. Grande giocatore, anche se Sensi non sfigura al suo confronto".

Ora proverà a goderselo l'Inter.

Potrebbe interessarti anche...