La Roma cambia proprietà: Pallotta ad un passo dall'addio

La Roma è a un passo da un nuovo cambio di proprietà. Ma non di nazionalità.

L'era di James Pallotta è infatti agli sgoccioli: al posto del magnate di Boston è in arrivo quello texano Dan Friedkin, destinato a diventare a breve il nuovo presidente del club giallorosso.

La trattativa iniziata due mesi fa tra i due imprenditori statunitensi si conclude per una cifra di 550 milioni netti, a cui aggiungere l’aumento di capitale e l'estinzione del debito con Goldman Sachs, per un totale di circa 780 milioni di euro.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

La definizione dell'affare era nell'aria da tempo, dopo che la trattativa aveva subito una brusca accelerazione a dicembre: nell'accordo sarebbe stato incluso anche il progetto stadio, che dovrebbe sorgere a Tor di Valle.

Atteso un comunicato che chiarirà i dettagli. A gestire il club ci sarà il figlio di Friedkin, Ryan.

Pallotta, che lascia il timone della Roma dopo sette anni e che era presidente dall'agosto 2014, chiude la sua esperienza con un guadagno di circa 170, 180 milioni di euro, ma senza titoli ottenuti sul campo.

Potrebbe interessarti anche...