La Roma di Mou nasce dalle ceneri degli esuberi. Da Florenzi a Cengiz Under: il loro futuro

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Tra i compiti meno edificanti per José Mourinho in queste prime settimane da allenatore della Roma ci sarà sicuramente quello della gestione degli esuberi. La Roma ne ha tanti da gestire, a cominciare ad esempio da Alessandro Florenzi.

Il giocatore del PSG, reduce dal prestito a Parigi, potrebbe anche tornare a Roma dopo l'addio di Paulo Fonseca. Il club francese non sembra intenzionato al riscatto, piaceva all'Inter di Conte, bisognerà ora valutare il suo futuro.

Cengiz Under | Marc Atkins/Getty Images
Cengiz Under | Marc Atkins/Getty Images

Tra i cavalli di ritorno più importanti anche Kluivert e Cengiz Under. Kluivert ha già manifestato la sua volontà di rimanere al Lipsia: i tedeschi mettono sul piatto 10 milioni per acquistarlo definitivamente. La situazione di Under appare, invece, più complessa: il Leicester non eserciterà l’opzione per il riscatto. Tra i giocatori attualmente in rosa ci sono Pau Lopez, Santon, Fazio, Pastore, Bruno Peres Juan Jesus, Mirante e Diawara: se la Roma riuscisse a cederli tutti potrebbe risparmiare 50 milioni di euro lordi, solo dagli ingaggi. Peres, Jesus e Mirante hanno già lasciato la Roma. Tra i giocatori che rientreranno dai vari prestiti ci sono Bianda, Coric e Nzonzi: difficile una loro permanenza nella Roma di Mou.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità del calciomercato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli