La Roma pensa all'attacco del futuro: Isak e Vlahovic i giovani bomber stimati da Friedkin

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

Edin Dzeko e Paulo Lopez potrebbero lasciare la Roma. O meglio, il club giallorosso, se potesse scegliere, li cederebbe immediatamente per poi rimpiazzarli con un bomber e un portiere più adatti alla filosofia sostenibile dei Friedkin, freschi nuovi proprietari della società capitolina. Ma i contratti e gli investimenti fatti complicano la situazione.

Nello scenario così descritto dal Corriere dello Sport spuntano fuori anche le idee della dirigenza per rinforzare l'attacco del futuro in caso di addio del bosniaco. Tiago Pinto sta monitorando da tempo la situazione di Alexandre Lacazette, che non ha ancora rinnovato con l’Arsenal (con cui andrà in scadenza nel 2022), anche se a maggio compirà 30 anni e guadagna oltre 4 milioni di euro stagione.

Dusan Vlahovic | Srdjan Stevanovic/Getty Images
Dusan Vlahovic | Srdjan Stevanovic/Getty Images

E allora, visto diktat imposto dalla società, attenzione ai colpi in 'stile Friedkin': piacciono (e non poco) Dusan Vlahovic, classe 2000 esploso alla Fiorentina, e lo svedese Aleksander Isak, classe ‘99 che sta ben figurando in Liga con la Real Sociedad: è in cerca di spazio e una nuova avventura da protagonista nella Capitale potrebbe stuzzicarlo.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A.