La Roma ha trovato il vice Spinazzola: è fatta per Matias Viña

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Dopo aver blindato la porta con Rui Patricio e in attesa di sbloccare la situazione Granit Xhaka, la Roma ha risolto uno dei problemi più grandi lasciati in eredità da Euro 2020. Vale a dire il sostituto di Leonardo Spinazzola, vittima della rottura del tendine d'Achille e già operato in Finlandia, con la lunga marcia per il recupero che si concluderà nel 2022 a stagione ampiamente inoltrata.

Viña in azione con l'Uruguay | SILVIO AVILA/Getty Images
Viña in azione con l'Uruguay | SILVIO AVILA/Getty Images

Tiago Pinto ha praticamente definito la trattativa per Matias Viña, terzino sinistro classe 1997 del Palmeiras e della nazionale uruguaiana seguito in passato dal Milan. Sarà lui uno dei regali che il general manager darà a José Mourinho per la fascia, con Viña che così arriverà alla Roma prima del ritiro portoghese che andrà in scena dal 26 luglio al 6 agosto: il terzino, di passaporto italiano, ha "superato" sulla fascia la concorrenza di Alex Telles del Manchester United.

Spinazzola con la Coppa di Euro 2020 | Claudio Villa/Getty Images
Spinazzola con la Coppa di Euro 2020 | Claudio Villa/Getty Images

La Roma ha trovato la quadra con il Palmeiras per un'operazione a titolo definitivo da 10 milioni di euro più 3 di bonus. Di questa cifra (4,4 milioni) il 40% sarà versato al Nacional, ex squadra di Viña, mentre il calciatore firmerà un contratto di quattro anni da 1,5 milioni di euro a stagione, con l'ufficialità che potrebbe arrivare già entro un paio di giorni, quindi giovedì prossimo.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli