La scelta della Fiorentina, l'amico Boateng e il richiamo della Bundesliga: per Ribery futuro in bilico

Iacopo Nathan
·1 minuto per la lettura

Franck Ribery è sicuramente il giocatore più rappresentativo della Fiorentina, nonché l’unico vero campione con una bacheca piena di trofei e il carisma del leader. Proprio per questo, nonostante la stagione molto negativa dei viola, e lo scarso rendimento in zona gol del francese, sulle sponde dell’Arno l’apporto di FR7 è imprescindibile. Nonostante il contratto in scadenza in estate, qualsiasi voce sul possibile futuro di Ribery è rimandata a dopo la fine della stagione, con la salvezza della Fiorentina raggiunta. Solo in quel momento il destino dell’ex Bayern Monaco sarà deciso, con il giocatore che in passato aveva aperto anche ad un possibile rinnovo con la società di Commisso.

PRETENDENTI – Le squadre a caccia di Ribery sono sostanzialmente due. Come appreso da Calciomercato.com, infatti, oltre al già chiacchierato Monza, si è inserito l’Eintracht di Francoforte. La squadra di Galliani e Berlusconi ha diverse carte da giocare per convincere il 7 viola, una su tutte la presenza di Kevin Prince Boateng, grande amico di Ribery, oltre ad un solido progetto sportivo, anche se un eventuale trasferimento in Lombardia sarebbe sicuramente condizionato dalla categoria in cui il Monza giocherà la prossima stagione. Per quanto riguarda l’Eintracht, sicuramente la Germania e un ritorno dalla famiglia potrebbe stuzzicare Ribery, che aveva scartato la squadra di Bundes proprio in favore della Fiorentina due estati fa. Le pretendenti non mancano, ma per la decisione si dovrà attendere ancora qualche mese.