La storia del vincente Coman: 9 Scudetti in 8 anni

Francesco Manno
90min

"Vincere non è importante, ma è l'unica cosa che conta". Il celebre motto juventino calza a pennello a
Kingsley Coman, ex bianconero. 24 anni, nove campionati vinti, per giunta con tre squadre diverse in tre paesi diversi. Un record incredibile, unico al mondo. Col successo contro il Werder Brema, si porta a casa il quinto Meisterschale con la maglia del Bayern. L'ex Juventus ha vinto anche in Francia, con il Psg.


Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio
SV Werder Bremen v FC Bayern Muenchen - Bundesliga
SV Werder Bremen v FC Bayern Muenchen - Bundesliga

Carlo Ancelotti, allenatore non certamente di primo pelo, osservandolo in allenamento, capì subito che si trattava di un calciatore di grandi qualità. "Questo ragazzo esploderà presto", diceva ai suoi più stretti collaboratori. Il coach di Reggiolo lo fece esordire in Ligue 1 in una partita persa contro il Sochaux. Per lui però solo tre minuti in campo. La stagione seguente, con Laurent Blanc in panchina, 2 presenze e un totale di 36 minuti.


Nella stagione 2014-15 arriva in Italia. Massimiliano Allegri ne apprezza le qualità e lui che fa? Vince lo Scudetto al primo colpo! 14 presenze sotto la gestione Allegri. La stagione successiva fa i tempo ad esordire in campionato: 64 minuti contro l’Udinese prima di passare al Bayern a fine agosto. Grazie a quell'ora di gioco può dire di avere vinto un altro trofeo.


FBL-GER-BUNDESLIGA-BREMEN-BAYERN MUNICH
FBL-GER-BUNDESLIGA-BREMEN-BAYERN MUNICH

La sua bacheca può annoverare ben 18 trofei: 2 campionati francesi, una Supercoppa francese, una Coppa di Lega francese, due Scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana, 5 Bundesliga, 2 Coppe di Germania e 3 Supercoppe di Germania. E potrebbe arricchirsi di ulteriori traguardi: il Bayern può ancora vincere la coppa nazionale e per la Champions League.


Coman come Ibrahimovic, quindi. Proprio come lo svedese, anche l'attuale giocatore del Bayern Monaco ha fatto incetta di scudetti. Peccato che con lo svedese non è che abbia avuto un bel rapporto, anzi. Come spiegò alla rivista tedesca Kicker. “Il mio rapporto con Ibrahimovic al Psg è stato del tutto insignificante perché lui non è quel tipo di giocatore che cerca di stabilire un contatto coi giovani e che dà loro dei consigli, ma si preoccupa solo di se stesso”.


Peccato che i tanti infortuni abbiano finora rallentato l'ascesa di Coman nell'olimpo dei calcio. Il calciatore francese, tuttavia, è ancora molto giovane e al Bayern Monaco potrà dire la sua anche nelle prossime stagioni. Coman è garanzia di successo, proprio come Ibrahimovic...


Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!


Potrebbe interessarti anche...