La Superlega risponde all'UEFA: "Non si possono escludere i club dalla Champions League"

·1 minuto per la lettura

Il terremoto causato dalla Superlega Europea ha lasciato strascichi nel mondo del calcio. È di poche ore fa la notizia lanciata da ESPN, secondo cui i club facenti parte del progetto sarebbero a rischio esclusione dalle coppe europee per i prossimi due anni. Sulla lista nera ci sono Real Madrid, Barcellona, Juventus e Milan, mentre l'Inter sta trattando con Aleksander Ceferin, presidente della UEFA, per raggiungere un'intesa e abbandonare la competizione d'élite. La sanzione, tuttavia, non risulterebbe una soluzione praticabile per le quattro società ribelli.

Aleksander Ceferin | FABRICE COFFRINI/Getty Images
Aleksander Ceferin | FABRICE COFFRINI/Getty Images

Ecco quanto fa sapere la Superlega tramite un portavoce: "Non c'è possibilità di esclusione dei club dalle competizioni europee, c'è un ordine del tribunale di Madrid che lo impedisce chiaramente. Le persone nei comitati disciplinari Uefa sono giudici e avvocati che sarebbero soggetti a sanzioni severe, responsabilità civile e forse anche responsabilità penale se ignorassero un ordine del tribunale. Anche in Svizzera, che è vincolata da un trattato a rispettare un ordine del tribunale di Madrid".

Segui 90min su Facebook.