La top 11 combinata di Italia-Spagna

·5 minuto per la lettura

Va in scena oggi martedì 6 luglio Italia-Spagna, prima semifinale di Euro 2020 che si giocherà alle ore 21:00 allo Wembley Stadium di Londra. Partita delicatissima per i nostri azzurri che si giocano l'accesso alla finale contro quella Spagna che tanto ci ha fatto male a Euro 2008 ed Euro 2012, oltre che nelle qualificazioni al Mondiale 2018: furono loro a causare lo spareggio fatale contro la Svezia. Insomma ci giochiamo l'accesso alla finale, ma con uno spirito diverso e con una grande voglia di rivalsa, non colmata del tutto con la nostra vittoria negli ottavi di Euro 2016.

Due squadre di livello mondiale, i cui 11 titolari sono giocatori di livello assoluto con una grande esperienza internazionale e tanti trofei, anche se non mancano i giovani che si stanno prendendo il loro spazio e si stanno imponendo a poco a poco. Dai 22 che scenderanno stasera in campo abbiamo così estrapolato una top 11 combinata delle due squadre che va a comporre un 3-4-3 di grande spessore. Eccoli tutti:

1. Gianluigi Donnarumma (Italia)

Gianluigi Donnarumma | Stuart Franklin/Getty Images
Gianluigi Donnarumma | Stuart Franklin/Getty Images

Il portiere della Nazionale e presto del Paris Saint-Germain si è confermato come uno dei migliori nel suo ruolo, nonché tra i migliori dell'Europeo. Sono soltanto due i gol subiti durante cammino dell'Italia, uno contro l'Austria e uno contro il Belgio. Ha recentemente battuto il record di imbattibilità di una leggenda come Zoff non subendo reti per 1168 minuti, che altro dire su di lui?

2. Leonardo Bonucci (Italia)

Leonardo Bonucci | Visionhaus/Getty Images
Leonardo Bonucci | Visionhaus/Getty Images

E' il nostro regista difensivo, uno dei leader della squadra e un grandissimo difensore. Assieme a Chiellini costituisce una delle coppie centrali italiane più forti di sempre, il suo apporto è fondamentale sia in fase difensiva che offensiva, davvero irrinunciabile per il CT Mancini.

3. Giorgio Chiellini (Italia)

Giorgio Chiellini | Claudio Villa/Getty Images
Giorgio Chiellini | Claudio Villa/Getty Images

Il leader assoluto della difesa azzurra, il nostro capitano e uno dei migliori di sempre. Giorgio Chiellini non ha bisogno di ulteriori presentazioni, i suoi numeri e il suo palmarès parlano da soli. Potrebbe essere la sua ultima grande competizione anche se il Mondiale è distante appena 12 mesi, per il momento pensa a guidarci verso la finale con tutto il suo spirito combattivo (e il suo grande spessore a livello difensivo).

4. Aymeric Laporte (Spagna)

Aymeric Laporte | Stuart Franklin/Getty Images
Aymeric Laporte | Stuart Franklin/Getty Images

Recentemente naturalizzato spagnolo, Laporte non ci ha messo molto per entrare negli schemi di Luis Enrique e prendersi le chiavi della difesa spagnola, dimostrando tutto il suo grande potenziale. Non è certo un caso se la Spagna ha insistito tanto per naturalizzarlo in tempi record nonostante il minutaggio con il Manchester City sia stato scarso a causa di infortuni e grande concorrenza.

5. Nicolò Barella (Italia)

Nicolò Barella | Markus Gilliar/Getty Images
Nicolò Barella | Markus Gilliar/Getty Images

Il centrocampista dell'Inter e della Nazionale è un moderno box to box: corre e lotta in ogni zona del campo, è tecnico, ha un buon piede, oltre a due polmoni grandi quanto tutto Wembley. Anche ad Euro 2020 si sta confermando come uno dei migliori nel suo ruolo, un ragazzino che gioca con la consapevolezza e l'esperienza di un veterano, una vera forza della natura.

6. Pedri (Spagna)

Pedri | David Ramos/Getty Images
Pedri | David Ramos/Getty Images

Centrocampista rivelazione del Barcellona che si è subito conquistato un posto nella nazionale spagnola scalando rapidamente le gerarchie. Una stagione di grandissimo livello per il giovane centrocampista blaugrana classe 2002 che si sta davvero prendendo tutto, gioca in tutti i ruoli offensivi e lo fa bene, la vera rivelazione della Spagna.

7. Jorginho (Italia)

Jorginho | Claudio Villa/Getty Images
Jorginho | Claudio Villa/Getty Images

Jorginho è il motore del nostro centrocampo, detta i tempi di gioco alla perfezione e non sbaglia letteralmente un passaggio. Neo campione d'Europa con il Chelsea ora punta ad esserlo anche con la maglia azzurra e confermarsi tra i centrocampisti più forti del panorama calcistico mondiale. E chissà che una doppietta europea di questo calibro non accenda anche le sue chance di Pallone d'Oro...

8. Marco Verratti (Italia)

Marco Verratti | Markus Gilliar/Getty Images
Marco Verratti | Markus Gilliar/Getty Images

Forza, tecnica, qualità. Marco Verratti possiede tutte le migliori caratteristiche che un centrocampista possa avere, non a caso gioca ad altissimi livelli praticamente da quando era un ragazzino. Addirittura Neymar, suo compagno al PSG, l'ha incoronato come uno dei pochi calciatori più tecnici di lui.

9. Federico Chiesa (Italia)

Federico Chiesa | FRANK AUGSTEIN/Getty Images
Federico Chiesa | FRANK AUGSTEIN/Getty Images

Si è preso la titolarità nella Juventus a suon di gol e grandi prestazioni, si è ripetuto anche in Nazionale dove Berardi sembrava essere più avanti nelle gerarchie. Uno dei nostri golden boy dai piedi d'oro, dotato di velocità, dribbling e un piede molto preciso, è uno dei nostri uomini più in forma, impossibile farne a meno in questo periodo.

10. Alvaro Morata (Spagna)

Alvaro Morata | Quality Sport Images/Getty Images
Alvaro Morata | Quality Sport Images/Getty Images

L'attaccante della Juventus e della Spagna per quanto sia stato bistrattato dalla sua tifoseria è uno dei migliori numeri 9 in circolazione. Dovrà fronteggiare la coppia Bonucci-Chiellini che conosce benissimo e i nostri centrali dovranno stare molto attenti alla sua capacità di partire sempre sul filo del fuorigioco e di inserirsi con i tempi giusti. Bisognerà stare attenti anche alla sua grande dote finalizzativa, ovviamente.

11. Lorenzo Insigne (Italia)

Lorenzo Insigne | Matthias Hangst/Getty Images
Lorenzo Insigne | Matthias Hangst/Getty Images

Il nostro numero 10 ha raggiunto ormai la maturità giusta e viene dalla sua miglior stagione a livello realizzativo. Anche in Nazionale ci ha messo del suo per condurci sino alla semifinale (compresa la perla dello scorso match contro il Belgio) e sarà fondamentale per spostare gli equilibri della gara: può vincere il duello con Azpilicueta e dominare sulla sua fascia, potrebbe essere decisivo.

Segui 90min su Instagram e Twitch!

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli