La top 11 di Euro 2020 secondo la UEFA

·5 minuto per la lettura

Subito dopo la fine di Euro 2020, la UEFA, massimo organo calcistico europeo nonché organizzatore del torneo, ha stilato la top 11 della competizione appena terminata. Figurano ben cinque calciatori della nostra Italia, vincitrice del torneo, e tre dell'altra finalista Inghilterra. Non mancano le sorprese, come l'esclusione del capocannoniere del torneo Cristiano Ronaldo (a pari merito con 5 reti con Schick, ma il portoghese riceve il titolo avendo realizzato un assist in più dell'attaccante ceco).

Ecco quindi la top 11 decretata dalla UEFA

1. Gianluigi Donnarumma (Italia)

Donnarumma e Ceferin | Marc Atkins/Getty Images
Donnarumma e Ceferin | Marc Atkins/Getty Images

Premiato MVP dell'Europeo non poteva non essere anche nella top 11. Sono 3 i clean sheet e appena 4 i gol subiti, mai più di un gol a partita. Fondamentale nei rigori sia in semifinale che in finale, Euro 2020 consacra Donnarumma come uno dei più forti portieri al mondo.

2. Kyle Walker (Inghilterra)

Kyle Walker | Marc Atkins/Getty Images
Kyle Walker | Marc Atkins/Getty Images

Il terzino inglese è stato fondamentale nella cavalcata dei Tre Leoni verso la finale casalinga. Si è adattato sia da terzo centrale che da esterno tutta fascia di centrocampo oltre che nel suo ruolo naturale di terzino, comportandosi sempre bene. Si è dimostrato molto corretto difensivamente con un solo fallo commesso in tutto l'Europeo, primo dei suoi per palloni recuperati (40), il CT Southgate non ha quasi mai fatto a meno di lui e si è per l'ennesima volta confermato come uno dei migliori terzini d'Europa.

3. Leonardo Bonucci (Italia)

Leonardo Bonucci | Marc Atkins/Getty Images
Leonardo Bonucci | Marc Atkins/Getty Images

La rete in finale è stata solo la ciliegina sulla torta del grande Europeo di Leonardo Bonucci, secondo uomo più presente in campo (e secondo per km percorsi) ha commesso appena due falli in tutto l'Europeo. Leader della difesa azzurra e irrinunciabile per il CT Mancini, presenzia tra i migliori 11 confermandosi come uno dei migliori difensori centrali in Europa.

4. Harry Maguire (Inghilterra)

Harry Maguire | Laurence Griffiths/Getty Images
Harry Maguire | Laurence Griffiths/Getty Images

Il roccioso centrale inglese merita ampiamente di essere in questa classifica. Ha trovato un bel gol nel 4-0 contro l'Ucraina e nel corso di tutto l'Europeo si è dimostrato un gran difensore, forte fisicamente e intelligente. Solo Walker ha recuperato più palloni di lui nelle fila inglesi, ha commesso inoltre solo 4 falli nel corso di tutto l'Europeo (tre sanzionati con il giallo).

5. Leonardo Spinazzola (Italia)

Leonardo Spinazzola | Claudio Villa/Getty Images
Leonardo Spinazzola | Claudio Villa/Getty Images

Un Europeo sensazionale per il terzino azzurro, fermato solo dalla sfortuna. Due assist, 17 dribbling, tanta corsa e presenza sia in attacco che in difesa. Spinazzola è stato spesso decisivo per gli Azzurri, vanta anche una precisione dell'88% e ha recuperato ben 27 palloni. Per ultimo, solo un fallo commesso dal terzino dell'Italia che merita ampiamente di far parte di questa top 11 nonostante abbia saltato gli ultimi due atti.

6. Pierre-Emile Hojbjerg (Danimarca)

Pierre-Emile Hojbjerg | Eurasia Sport Images/Getty Images
Pierre-Emile Hojbjerg | Eurasia Sport Images/Getty Images

Dopo una grande stagione in Premier League, con la maglia della sua nazionale Hojbjerg ha confermato quanto sia cresciuto e diventato un gran giocatore. Ben tre assist nel cammino della Danimarca interrotto in semifinale e tanta forza e qualità in mezzo al campo che lo consacrano in questa top 11.

7. Jorginho (Italia)

Jorginho | Marc Atkins/Getty Images
Jorginho | Marc Atkins/Getty Images

Jorginho probabilmente non ha bisogno di grandi presentazioni, la sua intelligenza tattica e il suo piede precisissimo sono già conosciuti in tutta Europa. 86km di distanza percorsa, una precisione di passaggi del 93% e ben 46 palloni recuperati, più di ogni calciatore dell'Italia e anche di tutti gli altri calciatori presenti all'Europeo (tranne per lo svizzero Akanji con cui condivide questo primato). E' anche il giocatore di movimento più presente degli Azzurri, ma d'altronde come si fa a rinunciare a un giocatore del genere?

8. Pedri (Spagna)

Pedri | David Ramos/Getty Images
Pedri | David Ramos/Getty Images

Un Europeo eccezionale per il centrocampista classe 2002 spagnolo che da 26esimo si è guadagnato un ruolo di primo piano nell'Europeo della Spagna. E' il giocatore con più km percorsi della sua nazionale, onnipresente in campo e molto intelligente tatticamente. Il suo contratto scade l'anno prossimo e il Barcellona sta già pensando a un rinnovo e una clausola milionaria per blindare il talentuoso giovane.

9. Federico Chiesa (Italia)

Federico Chiesa | Claudio Villa/Getty Images
Federico Chiesa | Claudio Villa/Getty Images

Chiesa è stato decisivo per le sorti dell'Italia, i suoi due gol sono stati fondamentali. A questi si aggiunge anche l'essere il miglior dribblatore degli azzurri con 24 dribbling. Veloce, agile, tecnico e versatile entra di diritto nella top 11 degli Europei, uno dei migliori dei suoi e di tutta Europa.

10. Romelu Lukaku (Belgio)

Romelu Lukaku | Marcio Machado/Getty Images
Romelu Lukaku | Marcio Machado/Getty Images

Che Lukaku fosse tra i migliori attaccanti in Europa lo sapevamo già, Euro 2020 ne è stata l'ennesima conferma. Si è caricato la sua nazionale sulle spalle a suon di gol e l'ha guidata sino ai quarti, dove pur uscendo sconfitto ci ha messo la firma sul match segnando dal dischetto. Quattro gol in cinque partite gli permettono comunque di essere tra i migliori tre attaccanti del torneo.

11. Raheem Sterling (Inghilterra)

Raheem Sterling | GES-Sportfoto/Getty Images
Raheem Sterling | GES-Sportfoto/Getty Images

I numeri di Sterling in questo Europeo sono stati eccezionali: tre gol, un assist e ben 34 dribbling tentati, è stato spesso fondamentale e decisivo per la sua nazionale, il talento inglese che ha avuto la sfortuna di perdere due finali europee in due mesi merita senza dubbio di far parte di questa classifica.

Segui 90min su Instagram e Twitch!

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli