La UEFA va incontro ai club: nuova svolta per il Fair Play Finanziario

Alessio Eremita
·1 minuto per la lettura

La UEFA studia una nuova struttura per il Fair Play Finanziario del futuro. L'idea è emersa da un documento riservato della German Football League, visionato da Der Spiegel. In caso di approvazione, i club avranno maggiore libertà sia nella costruzione di un nuovo stadio o centro di allenamento sia nella compravendita dei calciatori. Gli investimenti, infatti, sarebbero illimitati: soprattutto per quanto riguarda le rose dei club, soggette finora a restrizioni e sanzioni.

Aleksander Ceferin | KARIM JAAFAR/Getty Images
Aleksander Ceferin | KARIM JAAFAR/Getty Images

L'intenzione della UEFA si basa sulla riforma della Champions League, prossimamente a 36 squadre che si sfideranno in un girone unico. Avere a disposizione rose di maggior qualità eleverebbe il livello della competizione, in ottica anche di un alto numero di partite da disputare. Attenzione, però, alla DFL. L’organismo tedesco vorrebbe conservare la stabilità finanziaria dei top club europei, senza permettere l'aumento dei costi attraverso il continuo apporto di denaro da parte degli investitori.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.