I ladri hanno portato via solo la carrozzina

·1 minuto per la lettura
giusy barraco
giusy barraco

Una banda di ladri ha commesso un gesto ignobile nei confronti di Giusy Barraco, campionessa paralimpica di nuoto. Sono entrati nella sua abitazione a Petrosino, in provincia di Trapani, l’hanno messa a soqquadro e hanno portato via soltanto la sua speciale carrozzina. L’atleta si è sfogata sui social.

Lo sfogo di Giusy Barraco

Giusy Barraco, che si è laureata campionessa paralimpica di nuoto nel 2016 nella specialità dorso e vice campionessa nazionale nella gara alla quale hanno preso parte le vincitrici dei quattro stili, non si dà pace per il furto subito. L’atleta, affetta da una neuropatia sensitivo-motoria che le ha mostrato i primi sintomi quando era bambina, si muove su quella carrozzina da anni. Essa le serve per svolgere qualsiasi attività quotidiana. Senza si sente persa.

E’ come se mi avessero rubato le gambe – ha scritto sui social – Sono arrabbiata perché per loro sarà qualcosa di non prezioso o poco importante, ma per me la sedia rappresenta le mie gambe, con cui mi sono sposata. I miei ricordi. Tanti ricordi. Fa parte di me“.

Le autorità stanno indagando per scoprire chi siano gli autori del vergognoso gesto. La speranza è che la carrozzina possa essere trovata e riconsegnata alla legittima proprietaria, che pochi mesi fa aveva fatto una raccolta fondi per l’acquisto di una sedia da mare per disabili da donare.