L'agente di D'Ambrosio svela: "Voleva lasciare il calcio per lavorare, gli risposi che era un pazzo"

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

Vincenzo Pisacane, agente di Danilo D'Ambrosio, è stato intervistato dal quotidiano Roma e ha svelato come è nata la collaborazione tra lui e il difensore dell'Inter, raccontando anche un curioso retroscena: "Parlai con lui dopo una partita Lucchese-Juve Stabia. Mi disse che non voleva un agente visto che voleva lasciare il calcio per lavorare nell’azienda del padre. Gli risposi che era un pazzo e non poteva abbandonare tutto. Quella sera stessa lo richiamai, mi chiese di aspettare perché doveva parlare con il padre. Dopo poco mi disse di sì. È partito tutto da lui. Gli devo tanto".

Intanto, dopo Handanovic, Vecino e De Vrij, anche D'Ambro può esultare. Oggi sono infatti arrivati i risultati dei test effettuati nella giornata di ieri: i tamponi del gruppo squadra sono risultati tutti negativi, compreso quello del 33 nerazzurro. Ora ci sarà da seguire l'iter delle classiche visite mediche prima di tornare pienamente a disposizione di Antonio Conte.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.