L'Ajax fa la storia, la Juve esce ancora: i Lancieri vincono 1-2, Ronaldo fuori ai quarti

Antonio Parrotto
90min

La musichetta della Champions torna a riecheggiare allo Juventus Stadium nella notte di ​Juventus-Ajax. Due grandi squadre che all'andata non sono andate oltre l'1-1. Massimiliano Allegri, orfano di Chiellini, Caceres, PerinMandzukic, Douglas Costa e Cuadrado (quest'ultimo non in lista) ha scelto il 4-3-3: a destra spazio a De Sciglio, al centro Rugani, in avanti Dybala con Ronaldo e Bernardeschi. Solo panchina per Cancelo perché Allegri ha voluto tenere un jolly per l'attacco a causa dell'indisponibilità all'ultimo di Douglas. Nell'Ajax confermato il solito 4-3-3 che si trasforma in 4-2-31 con van de Beek da trequartista e Tadic punta centrale e con Mazraoui al posto dello squalificato Tagliafico.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Il primo brivido lo regala Onana che corre un rischio ritardando il rinvio e trovando la deviazione di Emre Can che però non riesce a inquadrare la porta. Grande prova dei ragazzi di Allegri ce hanno schermato de Jong con il pressing a turno di Dybala, Pjanic ed Emre Can. L'Ajax, che ha sostituito Sinkgraven con Mazraoui dopo 10 minuti causa infortunio, ha faticato a creare il suo gioco e la Juve ci ha provato con una bella conclusione da fuori di Dybala. Al 21' buon momento dell'Ajax che va al tiro  con una combinazione in area tra Tadic e Neres che libera Van de Beek alla conclusione ravvicinata con pallone alto sopra la traversa. I bianconeri hanno trovato il vantaggio al 28': calcio d'angolo di Pjanic e colpo di testa vincente di Cristiano Ronaldo.  L'Ajax non si arrende e trova il pari 8 minuti dopo:   conclusione sbagliata di Ziyech dal limite, ma la palla finisce sui piedi di Van De Beek che conclude in rete.


Nella ripresa Kean prende il posto dell'infortunato Dybala , autore di una buona gara. L'Ajax parte alla grande e mette in difficoltà la Juventus con il suo palleggio: azioni meravigliose dei Lancieri che devono fare i conti con Szczesny che per due volte, con due parate straordinarie su Ziyech e van de Beek tiene a galla la Juve. Al 22'  l'Ajax capitalizza il gran momento con un gran colpo di testa di de Ligt che stacca più alto di Alex Sandro e Rugani e trova il gol dell'1-2. La Juve non riesce a rientrare in partita, l'Ajax regala spettacolo. A 12 dalla fine Ziyech con un gran mancino batte Szczesny per la terza volta ma l'arbitro annulla per fuorigioco. L'Ajax scrive un altro pezzo di storia e si candida ad essere una delle pretendenti alla vittoria finale: dopo il Real Madrid, fuori anche la Juventus. Ancora un altro fallimento Europeo per la Vecchia Signora!

IL TABELLINO

MARCATORI: 28′ pt Ronaldo (J), 34′ pt Van De Beek, 22' st de Ligt (A).

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; De Sciglio (18' st Cancelo), Rugani, Bonucci, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi (35' st Bentancur), Ronaldo, Dybala (1' st Kean). A disp. Pinsoglio, Barzagli, Khedira. All. Allegri.

AJAX (4-2-3-1): Onana; Veltman, De Ligt, Blind, Mazraoui (10′ pt Sinkgraven, 37' st Magallan); Schone, De Jong; Ziyech (43' st Huntelaar), Van De Beek, Neres; Tadic. A disp. Varela, De Wit, Ekkelenkamp. All. Ten Hag.

ARBITRO: Turpin (Fra)

NOTE: AMMONITI: Emre Can, Cristiano Ronaldo (J)

Da oggi 90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.

Potrebbe interessarti anche...