Olimpiadi: a Tokyo è record di contagi. Il Cio: 'La cancellazione non è un’opzione'. Tutti i risultati di oggi

·5 minuto per la lettura

Il Giappone resta in ansia per questo Olimpiadi che la gente di Tokyo proprio non riesce a digerire e che di giorno in giorno continuano a creare allarmismo al punto che anche oggi che le gare sono di fatto cominciate non c'è ancora l'assoluta certezza che i Giochi vengano alla fine portati a termine senza problemi.

L'ALLARME - Nel corso dell'ultima conferenza stampa del comitato esecutivo Toshiro Muto, uno dei membri, ha ribadto come tutto sia ancora in evoluzione. "Si può escludere una cancellazione last minute? Non possiamo prevedere cosa accadrà con il numero di casi. Se ci sarà un picco, ne discuteremo. Abbiamo concordato che in base alla situazione del Covid, convocheremo di nuovo un meeting a cinque. I contagi potrebbero aumentare o diminuire, quindi penseremo a cosa dovremo fare quando si presenterà la situazione!"

I RISULTATI - In realtà oggi le prime gare dei tornei di Softball e Calcio femminile hanno già visto il via con le azzurre del Softball che sono uscite sconfitte dagli USA nella gara inaugurale. Partitolo anche il torneo di calcio femminile, con la vittoria della Gran Bretagna sul Cile per 2-0. Partono male, invece, gli Usa di Lloyd, Morgan e Rapinoe, che perdono 3-0 contro la Svezia. Pari e patta tra Canada e Giappone (1-1), mentre il Brasile ne rifila 5 alla Cina. A ora di pranzo i Paesi Bassi schiantano lo Zambia con un sonoro 10-3, mentre l'Australia vince 2-1 il derby con la Nuova Zelanda. La Cerimonia inaugurale è prevista per venerdì 23 e probabilmente solo fino ad allora verrà tenuto sotto osservazione il crescente numero di casi, anche all'interno del Villaggio Olimpico dove sono arrivati a 70 i casi di positività fra atleti e personale.

IL GIAPPONE NON LI VUOLE - Il numero 1 del Cio Thomas Bach ha ribadito in un’intervista che "la cancellazione non è un’opzione", ma nel frattempo il malumore crescente nella popolazione delle isole ha portato alle prime defezioni ufficiali anche fra gli sponsor. Il marchio automobilistico Toyota, ad esempio, ha cancellato la sua sponsorizzazione perché teme di perdere troppi clienti nel territori. Sarà l'unica? I giochi traballano, ma per ora resistono.

QUELLE DEL 2032... - Appena iniziate quelle del 2020, con un anno di ritardo, che vengono assegnate quelle del 2032: i giochi Olimpici torneranno ufficialmente in Australia dopo 32 anni, Sidney 2000, visto che Brisbane sarà la città ospitante.

CONTROLLO A SORPRESA - ​“E che non lo vuoi fare un bell’antidoping appena arrivata?”. Questo ci dice Federica Pellegrini sul proprio profilo Instagram: appena sbarcata a Tokyo, la Wada ha fatto un controllo a sorpresa alla Divina del nuoto italiano.

RECORD DI CONTAGI - ​A due giorni dalla cerimonia di inizio delle Olimpiadi, Tokyo aggiorna il record di infezioni giornaliere da Covid, con 1.832 casi, che rappresenta il massimo da metà gennaio. Nella capitale e nelle tre prefetture circostanti è attualmente in vigore il 'quasi' stato di emergenza, con durata fino al 22 agosto, oltre il programma ufficiale dei Giochi. La commissione di esperti medici che assiste l'esecutivo ha avvertito sulle possibili situazioni di criticità, circa una possibile spirale dei contagi da coronavirus che potrebbe raggiungere le 2.600 positività giornaliere già nelle prima settimana di agosto, e dunque in pieno svolgimento dei Giochi. "In meno di due settimane la situazione sarà ben più acuta della terza ondata", hanno riferito gli esperti in un rapporto pubblicato la scorsa settimana.

A due giorni dalla cerimonia inaugurale, Tokyo 2020 è già partita con il prologo delle sue gare e a dare il via sono state le atlete del softball, in un luogo altamente simbolico per il Giappone, Fukushima, la città devastata dall'incidente nucleare del marzo 2011 che fece seguito ad un terribile terremoto e a uno tsunami. A Tokyo, il numero 1 dell'OMS - Tedros Adhanom Ghebreyesus - ha detto che "il mondo dovrebbe fare come il mondo olimpico per battere la pandemia". Continua intanto lo scontro fra chi vorrebbe che il Giappone rinunciasse ai Giochi e chi vuole andare avanti. Proprio dal numero 1 dell'OMS è arrivata un ulteriore e importante sostegno agli organizzatori: "non è una corsa uno contro l'altro - ha detto Tedros - la nostra corsa è contro il virus. Affinché questi Giochi abbiano successo - ha aggiunto davanti ai membri del CIO - serve rapidità, forza e abilità, ma anche determinazione, dedizione e disciplina". Il mondo, secondo lui, dovrebbe dar prova delle stesse qualità per "trionfare sulla pandemia". Davanti al CIO ha parlato anche il presidente del Coni, Giovanni Malagò, illustrando la sua relazione su Milano-Cortina 2026: "per rendere sostenibili i Giochi - ha detto Malagò - abbiamo adottato un approccio innovativo, chiamato 'organizzazione esponenziale' in cui i costi principali dell'organizzazione saranno quelli relativi alle risorse umane".​

VIVIANI - ​ Uno dei due portabandiera azzurri, Elia Viviani, olimpionico dell'Omnium a Rio 2016, è partito oggi per Tokyo per la terza olimpiade della carriera. Il veronese gareggerà su pist a caccia di una conferma nell'Omnium e di una medaglia nell'americana.

GUIDA - ​Primo impegno per Marco Guida alle Olimpiadi di Tokyo. L'arbitro italiano è stato infatti designato come VAR per la partita tra Brasile e Germania, in programma domani, valida per il girone D del torneo maschile. Le due nazionali erano già state protagoniste della finale dei Giochi Olimpici nel 2016. Fischio d'inizio alle ore 20:30 (13:30 in Italia) all'International Stadium di Yokohama.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli