L'appello a Mattarella: "Fate tornare Mimmo a Riace, il padre sta morendo"

Yahoo Notizie

Con un appello pubblico lanciato sui social il “Comitato Undici Giugno” ha annunciato di aver presentato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella una richiesta per porre fine al calvario giudiziario di Domenico Lucano, ex sindaco di Riace.

Mimmo, conosciuto così dalla sua gente, è diventato il simbolo dell’accoglienza ma ormai da mesi è al centro di un’inchiesta della procura di Locri che ha emesso una sentenza di divieto di dimora nel paese di Riace. Una misura che, come sottolinea il comitato che segue da vicino le peripezie dell’ex sindaco, impedisce a Lucano di stare vicino al padre.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

“Suo padre sta morendo, permettete a Mimmo di tornare a salutarlo. Il papà di Mimmo sta consumando gli ultimi giorni della sua vita, crediamo che sia giunto il momento di chiedere con forza e con tutti gli strumenti possibili la revoca dell’assurdo e giuridicamente inspiegabile esilio di Domenico Lucano”, hanno scritto sulla pagina Facebook gli attivisti. L’ex sindaco, che negli scorsi mesi ha confidato solo ai più intimi la preoccupazione per lo stato di salute dell’anziano padre, ha ricevuto poi attestati di stima e solidarietà tra cui quelli del segretario del PD Nicola Zingaretti che si è detto d’accordo con la mobilitazione e pronto ad unirsi al Comitato per garantire a Lucano “quello che per me è un diritto umano, fare visita a tuo padre in fin di vita”.

LEGGI ANCHE - Da Roma arriva il “no” alla cittadinanza onoraria capitolina a Lucano

Potrebbe interessarti anche...