L'arrivo di Onana cambia il futuro di Radu: l'Inter ascolta offerte

·1 minuto per la lettura

Sul mercato, con la possibilità concreta di cambiare squadra a gennaio. In sei mesi l'avventura di Ionut Radu con l'Inter è cambiata drasticamente, da secondo di Handanovic con la possibilità di farsi largo in questa stagione e l'obiettivo di diventare la prima scelta nel 2022-23, a terza opzione, che rischia di non vedere mai più il campo con la maglia nerazzurra. Il motivo è presto spiegato, per Inzaghi Handanovic è il capitano e il titolare, anche quando le cose per lo sloveno non andavano bene, non è mai stata messa in dubbio la sua posizione. A questo va aggiunta la volontà dell'Inter di puntare su André Onana, portiere camerunese dell'Ajax, che salvo sorprese a giugno arriverà a Milano a parametro zero.

PRESTITO? - L'Inter insomma ha fatto capire all'ex portiere di Avellino, Parma e Genoa che non c'è futuro per lui a Milano. Che per giocare dovrà trovare un altro club pronto a investire su di lui. In scadenza nel 2024, il 30 giugno 2022 a bilancio peserà per 4 milioni di euro. L'idea di Moratta è quella di cederlo e, se possibile, monetizzare: in estate si era fatta avanti la Real Sociedad, che lo avrebbe preso in prestito, ma il no di Radu ha bloccato sul nascere la trattativa. A gennaio con tanta panchina sulle spalle lo scenario potrebbe cambiare, una cessione a titolo temporaneo non va esclusa a priori.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli