L'Atalanta non molla Gasperini: il club blinda il tecnico

Francesca D'Amato
·2 minuto per la lettura

Dal 2016 sulla panchina dell'Atalanta, Gian Piero Gasperini ha conquistato Bergamo rilanciando la squadra e dando valore a giocatori che in altre squadre non avevano trovato il giusto ritmo; un esempio lampante è Duvan Zapata. Il club nerazzurro ha blindato il tecnico fino al 2023 e nessuno può intralciare la storia d'amore. Neanche la Juventus, nonostante il lungo doppio passato in bianconero. Gasperini, nato a Grugliasco in provincia di Torino, ha giocato per dieci anni nelle giovanili dei bianconeri e altri nove da mister, prima per i Pulcini e poi per la Primavera. Ma la Vecchia Signora non lo ha mai chiamato a sé per gestire la Prima Squadra.

Da anni il tecnico di Grugliasco viene accostato alla panchina juventina, ma alla fine c'è sempre qualcun altro che lo sovrasta. Due anni fa venne preferito Sarri e quest'anno Pirlo. Se al termine della stagione l'attuale tecnico bianconero dovesse essere esonerato, la dirigenza del club potrebbe chiamarlo, ma l'Atalanta non se lo farà scappare. Gasperini ha un contratto blindato fino al 2023 con opzione per i 2024 e in estate è già previsto un ulteriore allungamento fino al 2024 con analoga opzione per il 2025.

Gasperini, Atalanta | Jonathan Moscrop/Getty Images
Gasperini, Atalanta | Jonathan Moscrop/Getty Images

Come riporta il quotidiano lombardo "Il Giorno", la famiglia Percassi non ha dubbi, il mister è il fulcro del progetto tecnico pluriennale atalantino. Progetto che prevede contratti paralleli con scadenza triennale. L’Atalanta lavora in anticipo e Gasperini è imprescindibile in questa pianificazione. L’allenatore a Bergamo sta benissimo, ha un ottimo rapporto con il club e il caso Gomez ha dimostrato quanto sia solida l’intesa con il presidente Antonio Percassi.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.