L'attaccante bianconero è positivo al Coronavirus da due settimane

·2 minuto per la lettura
ronaldo juve covid
ronaldo juve covid

Cristiano Ronaldo è risultato ancora positivo al Covid-19. L’attaccante della Juventus, dopo quattordici giorni, non è ancora guarito, nonostante abbia una bassa carica virale. Il tecnico bianconero Andrea Pirlo dovrà fare a meno del giocatore portoghese in occasione della sfida di Champions League contro il Barcellona, in programma domani mercoledì 28 ottobre. La società aveva atteso a lungo l’esito dell’ultimo tampone, che tuttavia non ha dato l’esito sperato.

Cristiano Ronaldo positivo al Covid

CR7 è risultato positivo al Covid-19 lo scorso martedì 13 ottobre e, a distanza di due settimane non è ancora guarito. L’attaccante della Juventus si trova in isolamento domiciliare. Ha già dovuto saltare le partite di Serie A contro Crotone e Verona, entrambe pareggiate dai bianconeri, e l’esordio in Champions League contro la Dinamo Kiev. Alla lista adesso si aggiunge il match contro il Barcellona.

Il tecnico Andrea Pirlo ha sperato a lungo di potere contare sul giocatore grazie ad un recupero last-minute, ma dovrà farne invece a meno. L’auspicio, adesso, è che il portoghese possa tornare a disposizione per la gara di domenica 1 novembre contro la neo-promossa Spezia. CR7, infatti, è asintomatico ed ha continuato ad allenarsi con regolarità, rispettando le norme di sicurezza. L’attaccante non vede l’ora di tornare in campo, non appena il tampone risulterà finalmente negativo.

Visualizza questo post su Instagram

“El éxito en la vida no se mide por lo que logras, sino por los obstáculos que superas” 😉💪🏽

Un post condiviso da Cristiano Ronaldo (@cristiano) in data: 21 Ott 2020 alle ore 3:58 PDT

Pirlo: “Tutto in alto mare”

L’allenatore bianconero Andrea Pirlo, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Barcellona, aveva affermato che proprio a causa del Covid-19 la squadra vive un clima di incertezza. Inoltre, non era ancora arrivato l’esito del tampone su Cristiano Ronaldo. Un motivo in più per avere dei dubbi sulla formazione. “Per ora è tutto in alto mare. Non è facile dopo 14 giorni di inattività giocare tutta la partita”, aveva detto relativamente alla possibilità di vedere in campo l’attaccante portoghese.