L'augurio di Bach a Tokyo: "Giochi con gli spettatori"

Adx
·1 minuto per la lettura

Roma, 16 nov. (askanews) - Le Olimpiadi di Tokyo si svolgeranno come da programma la prossima estate con la presenza degli spettatori, malgrado l'emergenza sanitaria globale in corso. È quanto si augurano, almeno, il premier nipponico, Yoshihide Suga, e il presidente del Comitato olimpico internazionale, Thomas Bach, al termine dell'incontro di oggi a Tokyo. Suga e Bach hanno discusso per circa 30 minuti sulle possibili modalità di accesso degli spettatori all'evento in programma tra il 23 luglio e l'8 agosto del 2021. "Siamo assolutamente allineati nella determinazione e fiducia a far diventare i Giochi olimpici e paralimpici una storia di successo qui a Tokyo la prossima estate", ha detto Bach. La visita del numero uno del Cio nella capitale giapponese durerà quattro giorni. A differenza dei paesi occidentali il Giappone ha registrato un numero di gran lunga minore di infezioni, sebbene i casi siano aumentati nell'ultima settimana in coincidenza con l'abbassamento delle temperature e l'alleggerimento delle restrizioni da parte del governo per incentivare il turismo domestico. Suga ha anche ribadito a Bach la volontà di ospitare le Olimpiadi in totale sicurezza e come "la prova tangibile che l'umanità è riuscita a sconfiggere il virus". Al vaglio dell'esecutivo nipponico c'è la possibilità di escludere dall'obbligo di quarantena i turisti stranieri che visitano il Giappone durante i Giochi, ma solo se provengono da nazioni considerate sicure. Stesse valutazioni verranno fatte per gli atleti che partecipano a competizioni internazionali, assieme allo staff, con il libero ingresso per le sessioni di allenamenti nel Paese del Sol Levante prima delle Olimpiadi.