Napoli, De Laurentiis: 'Spalletti ha condotto il match, poteva finire 2-0. E' un uomo appagato come altri non sono'

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, dopo la vittoria contro la Juventus è intervenuto al microfono di Dazn: "E' un buon inizio. Devo ringraziare Spalletti perché ha quadrato una squadra, dandogli un gioco molto interessante. Siamo sempre stati all'attacco, conducendo la partita dall'inizio alla fine. Dispiace per l'errore iniziale, questa partita potevamo vincerla 2-0. Ringrazio Spalletti, la squadra e il mio dodicesimo uomo, l'educazione dei tifosi è encomiabile".

Qual è la sua foto del campionato dopo questa partita? "Purtroppo noi combattiamo contro Covid, istituzioni nazionali e quelle del calcio. Io l'ho sempre detto che non si possono fare più di un tot partite all'anno. A me fa piacere andare a giocare col Leicester, una squadra che ha vinto uno scudetto e gioca molto bene. Ho visto le sue partite all'inizio di questo campionato, è un giocare a tutto campo, gli arbitri non intervengono mai. Un gioco da cui gli italiani dovrebbero apprendere. Oggi c'è stato un calcio all'inglese, l'arbitro è intervenuto poco e bene. Ora il problema annoso da risolvere è farsi accettare da Boris Johnson in Inghilterra. Stamattina ho parlato con Marchetti, che mi ha rassenerato dicendomi che hanno girato il messaggio che ho inviato alla UEFA al governo inglese. La nostra fortuna è che l'Europa League si gioca di giovedì. Andrebbe fatto un discorso equiparato per tutti, ma ognuno gioca la sua partita. Se non dovessero convincersi per la Champions, speriamo che si convincano per giovedì".

Quest'entusiasmo deve essere gestito? "Gli entusiasmi si devono avere e condividere nella vita, in qualunque tipo di attività che ognuno faccia. Ovviamente Spalletti l'ho scelto perché è un uomo molto ordinato, diligente, non in positivo ma che gestisce le cose con fermezza, come piace a me. Finora non ho nulla da eccepire. E' una persona con cui si può parlare, che non si offende per qualunque chiarimento si chieda. Non ha fantasmi nel suo ego, è un uomo felice, appagato, come altri non sono".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli