Lautaro-Lukaku no limits: l'Inter torna in corsa

Un'Inter tutta cuore, coraggio e... attaccanti cancella il pareggio per 1-1 al debutto nel girone contro lo Slavia Praga e torna in corsa per la qualificazione agli ottavi di Champions a una giornata dalla fine. In terra ceca finisce 3-1 per la squadra di Conte, che però dovrà fare l'ultimo sforzo l'11 dicembre a San Siro contro il Barcellona: con ogni probabilità l'Inter avrà a disposizione un solo risultato, la vittoria, visto che il Borussia, secondo a pari punti con i nerazzurri, 7, ma dietro per gli scontri diretti, ospiterà il Genk. Barcellona che ha battuto 3-1 i tedeschi ed è già certo del primo posto.

Inter in difficoltà in avvio di fronte agli alti ritmi dello Slavia, ma Lautaro la sblocca al 19' su assist del solito Lukaku. Parti invertite al 33', ma il Var cancella tutto per fuorigioco e sul capovolgimento Skriniar abbatte Olayinka: Soucek fa 1-1, ma il momento peggiore degli ospiti termina all'intervallo.

Nel secondo tempo c'è solo l'Inter, ma la porta di Kolar sembra stregata: traverse di Lukaku e Brozovic, poi al 36' il belga spezza la maledizione (primo gol stagionale in Champions) scartando anche il portiere su lancio di Lazaro e velo di Martinez. Lo Slavia salta in aria: Lautaro fa tris a due dalla fine (assist di esterno di Lukaku), poi il centravanti fa poker, ma il Var dice ancora no.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...