Lautaro Martinez, il motivo dello sfogo di Genova: il Toro ha spiegato e chiarito con i compagni

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

Nella vittoria del Marassi contro il Genoa non è passato inosservato il nervosismo di Lautaro Martinez. Dopo un battibecco in campo con l'amico e collega d'attacco Romelu Lukaku, il Toro è stato pizzicato dalle telecamere mentre prendeva a pugni con rabbia il seggiolino della panchina dopo il cambio con Andrea Pinamonti scelto dal tecnico dell'Inter, Antonio Conte.

La Gazzetta dello Sport oggi in edicola si chiede chi fosse il bersaglio della polemica, spiegando che in realtà l'argentino se l'è presa con se stesso, dato che è rimasto molto deluso dalla sua prestazione e da come si è mosso in campo, senza incidere. Smaltita la rabbia, ieri Lautaro Martinez ha voluto motivare il suo atteggiamento chiarendo l'episodio con i compagni di squadra.

Messo da parte lo sfogo (minimizzato anche da Conte nel post partita di Genova) a mente fredda, il bomber classe '97 ha ora l'occasione di riscattarsi in Champions League contro quello Shakhtar Donetsk che ha già bucato in Europa League durante la passata stagione. Poi sarà tempi di riaffrontare con l'Inter anche la questione del rinnovo di contratto.

GUARDA ANCHE - Conte: “E’ successo qualcosa di strano”