Laver Cup, invade il campo e si dà fuoco al braccio: fermato ambientalista

Laver Cup, invade il campo e si dà fuoco al braccio: fermato ambientalista. AP Photo/Kin Cheung.
Laver Cup, invade il campo e si dà fuoco al braccio: fermato ambientalista. AP Photo/Kin Cheung.

La prima giornata di Laver Cup - torneo a cui prendono parte le principali stelle del tennis e che apparecchierà, tra qualche ora, per l'ultima gara da professionista di Roger Federer - prosegue non senza colpi di scena. Il match tra Stefanos Tsitsipas e Diego Schwartzman presso la O2 Arena di Londra è stato sospeso per qualche istante a causa di un siparietto alquanto bizzarro.

LEGGI ANCHE - IN NUMERI - Roger Federer, record e carriera di una leggenda

GUARDA ANCHE IL VIDEO - Chi è Roger Federer, uno dei più grandi tennisti di tutti i tempi

Al culmine di una protesta estrema, un attivista ambientale si è dato fuoco a un braccio. Dopo aver superato le barriere di sicurezza, il ragazzo si è piazzato al centro del campo appiccando un fuoco con l’aiuto di benzina. Il mini incendio però, ha coinvolto inaspettatamente anche il suo braccio destro.

Fortunatamente, la sicurezza è intervenuta tempestivamente mettendo in salvo il manifestante. Nessuna conseguenza grave, dunque.

Il ragazzo indossava una maglietta con la scritta: “End UK private jets", facendo riferimento all’impatto ambientale di tali mezzi. Le telecamere dell’evento hanno deciso di non inquadrare le scene, ma i filmati social del pubblico presente all’arena sono subito diventati virali.