Lavoro, Taxfix: vademecum per gestire lo stress da “Back to Work”

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 13 set. (askanews) - 'Dare priorità al planning delle scadenze, facilitare il lavoro e migliorare il benessere psicofisico: sono questi alcuni dei consigli degli esperti per per affrontare lo stress da rientro al lavoro'. Per molte persone, spiega una nota, settembre è il vero mese della ripartenza, una sorta di Capodanno morale. Finite le vacanze, infatti, questo mese è il momento migliore per mettere nero su bianco i nuovi obiettivi e i buoni propositi da portare avanti per chiudere in bellezza l'anno: dai progetti personali, al lavoro, fino alle scadenze posticipate durante il periodo estivo.

Tuttavia, la carica e l'energia derivante dal riposo estivo possono presto trasformarsi in una fonte di stress, sia a causa delle grandi aspettative che le persone sono solite riporre su se stesse, sia per la paura di fallire, o ancora per l'insorgere di priorità o scadenze. Secondo una ricerca dell'osservatorio HR innovation Practice del Politecnico di Milano, infatti, solo il 9% dei lavoratori italiani dichiara di stare bene, dal punto di vista fisico, sociale ed emotivo sul luogo di lavoro al rientro dalle ferie.

In questo scenario si inseriscono i suggerimenti di Taxfix, unicorno europeo che ha sviluppato un prodotto che rende più agevole la dichiarazione dei redditi online, che ha stilato un vademecum per tutti coloro che desiderano orientarsi in questo momento self-challenging e di empowerment - senza perdere di vista gli impegni della nuova routine.

Per contrastare il sovraffaticamento e la tensione tipica del back to work, non si può tralasciare il benessere psicologico. Lo stress, infatti, non è altro che una risposta psicologica e fisiologica, ma può causare problemi nell'affrontare il quotidiano e causare disagio soprattutto nelle prime settimane. Con piccole accortezze è possibile affrontare al meglio la situazione e riprendersi in breve tempo, così da poter ricominciare al meglio.

"Tutto è soggettivo, in modo particolare lo stress da rientro. Ma quest'anno, l'allentamento delle restrizioni, ci ha fatto sentire tutti un po' più liberi e al sicuro e credo sia necessario più tempo del solito per recuperare ritmo ed efficienza - ha spiegato Ilaria Merici, Psicologa Psicoterapeuta a Milano - Per mantenere il benessere guadagnato durante le vacanze estive, è utile concedersi una ripresa a ritmo lento, in particolare non facendo subito tardi la sera in ufficio e organizzando piccole attività da vacanza, da soli o in compagnia. Anche il contatto con la natura nel week end, dove possiamo beneficiare ancora della luce del sole e di temperature gradevoli, può farci rilassare con facilità."

Mens sana in corpore sano. Un'attività che probabilmente è stata messa in stand-by durante il periodo estivo è proprio l'attività fisica, la quale presenta innumerevoli benefici non solo per il corpo, ma anche per la mente. Ad ogni età, svolgere attività fisica con regolarità significa fare una scelta a favore della propria salute. L'attività fisica, infatti, contribuisce a ridurre i sintomi di ansia e stress, nonché aiuta a migliorare la qualità del sonno. Quindi, nonostante possa sembrare complesso inserire l'allenamento fisico all'interno di una giornata già ricca di impegni, imparare a conciliare lavoro e sport è fondamentale per rilassarsi e disconnettersi.

Due pratiche ampiamente sdoganate durante la pandemia, meditazione e mindfulness possono veramente rivoluzionare il proprio benessere. Soprattutto nei periodi più frenetici, la mente tende a viaggiare come tramite autopilota, per questo prendersi del tempo per staccare la spina e riprendere in mano il volante è molto importante. La meditazione - spesso accompagnata anche da tecniche di rilassamento - permette di entrare in profondo contatto con se stessi e la propria mente, raggiungendo uno stato di pace interiore. È sufficiente fissare un promemoria e ritagliarsi anche solo 20 minuti durante la giornata per notare i primi benefici sul proprio mindset. Alcune app utili per avvicinarci a questo mondo possono essere Serenity e Meditopia.

Una delle maggiori fonti di stress sono le scadenze, soprattutto se ci se ne ricorda all'ultimo minuto. Un modo per tenere a bada l'ansia è quello di avere un calendario che possa servire come un promemoria sul quale segnare le date entro cui si deve portare a termine un compito. È difficile tenere a mente tutte le date delle proprie scadenze personali, lavorative e fiscali, per questo, appuntarle è un ottimo modo per non incorrere in spiacevoli inconvenienti - o addirittura sanzioni. Il 30 settembre, per esempio, è il termine ultimo per presentare il 730/2022. Si tratta di una scadenza particolarmente importante per chi ha l'obbligo di presentarlo. Taxfix, tramite un processo guidato, permette di fare tutto online, in modo semplice e senza muoversi da casa, con il supporto di esperti fiscali che guidano gli utenti un passo alla volta, garantendo e inviando la dichiarazione dei redditi..

Una volta presa conoscenza delle scadenze, niente panico! Il prossimo passo è prendere carta e penna - o aprire una nuova nota sul proprio smartphone - e stilare una lista delle cose da fare. L'obiettivo, anche in questo caso, è appuntare quante più mansioni possibili. Essere in grado di impostare razionalmente il percorso organizzativo può essere di grande aiuto per ridurre lo stress e liberare la mente.

Al giorno d'oggi, la tecnologia e il digitale rappresentano un prezioso aiuto in quasi tutti gli ambiti della quotidianità: esistono applicazioni mobile per organizzare il lavoro come Trello o Asana, pianificare lo studio come Todoist, prendersi cura della propria salute mentale come Calm e anche adempiere ai propri obblighi fiscali.

L'arrivo di settembre segna la chiusura del capitolo ferie. Il ritorno al dovere è arrivato e ciò significa inevitabilmente abbandonare il lettino in spiaggia per tornare alla scrivania. Riprendere il ritmo, dopo un periodo di riposo, e riabituarsi al solito tran-tran quotidiano non è sempre semplice. Il rientro al lavoro, dunque, può generare una sensazione di malessere e inquietudine. Secondo Taxfix, per affrontare al meglio il back to work, occorre prestare attenzione ai seguenti 3 aspetti: Abituarsi con gradualità per poter tornare senza un impatto brusco ai ritmi cittadini. Un esempio può essere il prendersi delle pause frequenti di almeno 15 minuti ogni due ore per riattivare la circolazione e riposare gli occhi E' altresì importante creare fin da subito dei rituali di incontro con il proprio team per attivare un efficace lavoro di squadra e un ottimo affiatamento. Mantenere gli hobby scoperti o ritrovati durante il periodo di ferie e non smettere di coltivare le proprie passioni.

Il mese di settembre può rivelarsi l'occasione giusta per ampliare i propri orizzonti e fare il punto delle lacune da colmare. L'Italia, per esempio, è un Paese con un basso livello di alfabetizzazione finanziaria e spesso non adeguato alla complessità delle scelte da effettuare nel quotidiano. In questa ottica, le conoscenze economiche e finanziarie di base sono sempre più necessarie. Così come risulta importante migliorare le proprie conoscenze, magari seguendo proprio dei corsi incentrati sulla gestione dei propri risparmi e investimenti.

"Crediamo fortemente che comprendere e imparare a gestire la burocrazia senza ansia sia alla base dell'educazione finanziaria di ognuno. Per questo, Taxfix non ha solo l'obiettivo di supportare gli italiani nell'esecuzione delle operazioni pratiche legate alla dichiarazione dei redditi, ma vorremmo incoraggiare le persone ad orientarsi nella propria relazione con il fisco, eliminando gli ostacoli di questo mondo che può sembrare a primo impatto impenetrabile, beneficiando di maggiore serenità, come affermano i nostri clienti. La nostra missione è fare in modo che chiunque si senta in grado di gestire la propria finanza personale e relativa burocrazia in modo sicuro ed efficace e, per fare ciò, abbiamo lanciato diverse iniziative, tra cui, una serie di video pillole 'Il fiscalese in 60 secondi' e delle dirette online live con i nostri esperti fiscali, per rispondere ai dubbi più frequenti legati alla dichiarazione dei redditi", commenta Alessia Camera, Head of Marketing and Growth Italy di Taxfix.