Lazio, Correa in tribuna con l'Empoli. Tare: 'Vuole restare in Italia. L'Inter è una possibilità, dipende da loro'

·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Futuro ancora tutto da scrivere per Joaquin Correa. Come confermato ieri da Maurizio Sarri, infatti, l'argentino è al centro di numerose voci di mercato: "Correa è un giocatore forte che fa comodo a tutti, ma lui in tempi non sospetti ha espresso la sua idea, perciò c’è una situazione di stand-by che non lo mette nelle condizioni ideali per giocare partite". L'attaccante biancoceleste non figura sulla distinta della sfida del Castellani di Empoli: nonostante la convocazione, non andrà in panchina. Su di lui ci sono Inter ed Everton.

TARE - Intervenuto a Sky prima della sfida con l'Empoli, Igli Tare ha spiegato l'esclusione di Correa: "Si sa che vuole lasciare la Lazio, c'è questa possibilità che esiste con l'Inter, vediamo nelle prossime ore. Per noi è un giocatore importante, lui lo sa, non dipende da noi ma dall’Inter e poi vediamo. Non c'è solo l'Inter, c'è qualcosa all'estero ma il desiderio del ragazzo è di rimanere in Italia. Con l'Inter una vera trattativa non c'è mai stata, ci sono le volontà delle parti ma non è una vera trattativa. I procuratori stanno facendo un grande lavoro, vediamo nelle prossime ore. L’importante è che chi rimane deve essere contento di vestire questa maglia. Correa si è sempre comportato bene anche in questa fase di preparazione, serve pazienza per un verso o per un altro".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli