Lazio, il dott. Rodia: 'Dubbi sui tamponi in ottica Bruges, tutti i giocatori isolati. Per il Torino...'

·1 minuto per la lettura

VIDEO - Lazio, Simone Inzaghi e i casi di Covid-19: "La società comunicherà tutto"

Si avvicina la sfida contro il Bruges, che la Lazio sarà costretta ad affrontare con soli 13 giocatori della prima squadra, il resto saranno tutti giovani della Primavera. Come reso noto da Simone Inzaghi in conferenza stampa, quest’oggi erano previste delucidazioni da parte della società. A poche ore dalla partita sono arrivate le dichiarazioni del dott. Fabio Rodia, ortopedico e coordinatore dello staff medico biancoceleste, che ha parlato a Lazio Style Radio: "Per i protocolli dell’Uefa due giorni prima del match la rosa viene sottoposta ai tamponi anti-Covid. Nell’effettuazione di lunedì ci sono state delle criticità. Per tutelare i propri tesserati la società ha messo subito in isolamento i casi dubbi nelle rispettive abitazioni. Nei prossimi giorni valuteremo queste eventuali criticità. In vista della gara col Torino faremo ulteriori approfondimenti per chiarire la situazione. La società per ottemperare ai protocolli Uefa, ha lasciato a casa i propri tesserati nonostante qualche dubbio sugli esiti. Gli altri stanno tutti bene, e c’è un ottimo clima. Siamo pronti per affrontare questa sfida. Siamo ottimisti".